Nella lunga ed estenuante trattativa che ha permesso a Berlusconi di cedere il Milan, Marco Fassone, amministratore delegato rossonero, ha svolto un ruolo di primissimo piano, occupandosi di instaurare e mantenere le relazioni tra Yonghong Li, attuale proprietario, ed Elliot Management Corporation, il fondo d’investimento americano che ha finanziato l’acquisto del club meneghino da parte del magnate asiatico.

Secondo quanto riporta Milannews, la compagnia finanziaria statunitense avrebbe voluto ricompensare l’ottimo lavoro svolto dal dirigente italiano ed avrebbe così imposto a Mister Li di mettere una clausola che blindi Fassone finchè il tycoon cinese non avrà restituito il prestito in denaro ricevuto dalla stessa Elliot: il lavoro dell’ex Inter e Juve sarà pertanto al sicuro per almeno i prossimi 18 mesi.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008