Intervistato in esclusiva da MilanNews.it, il direttore generale della Spal Davide Vagnati ha parlato della grande cavalcata compiuta dalla squadra di Ferrara verso una storica promozione in Serie A, arrivata dopo circa 50 anni di militanza nelle serie minori.
Il dirigente ha anche parlato dei rapporti di mercato, molto solidi, che ci sono con il Milan, rilasciando parole su Zigoni, calciatore di proprietà dei rossoneri ma in prestito proprio ai biancoazzurri, Locatelli e Plizzari, con questi ultimi due che sono stati accostati alla squadra neopromossa e che sono entrambi presenti nella rosa lombarda a disposizione di mister Montella.
Ecco le parole di Vagnati:

Com’è stata questa cavalcata verso la serie A? Ora il sogno di poter giocare contro squadre come Juve, Milan e Inter…

“E’ stata una bella emozione, dopo 49 anni torniamo in serie A per una piazza che l’ha fatto quasi un ventennio. La cosa più bella ancora è che siamo riusciti a fare un risultato sportivo mai successo nella storia del calcio. Il doppio salto da primi in classifica sia in Lega Pro che in Serie B. E’ stata una grande impresa e dobbiamo essere felice”.

Gianmarco Zigoni è in prestito dal Milan, qual è l’intenzione della Spal?

“Non è stato definito ancora nulla, Gianmarco è con noi da due anni e mezzo, arrivò dal Monza in Lega Pro, lo prendemmo perché intuimmo le sue qualità non ancora espresse. Gli piacerebbe rimanere alla Spal e siamo strafelici del suo pensiero. Oltre ad essere un grande attaccante, ha dimostrato di essere un bravo ragazzo di cui apprezziamo il senso di appartenenza verso questa società”.

C’è interesse per Locatelli?

“Locatelli è un giocatore importante, non abbiamo ancora parlato con nessuno per rispetto del Milan, non mi sembra giusto interferire in questo momento della stagione dove c’è ancora un obiettivo da raggiungere per i rossoneri”.

Il portiere Plizzari è stato accostato alla Spal, può essere una soluzione?

“Su Plizzari dico che è prematuro per un ragazzo del 2000. Non sempre si trova il Donnarumma della situazione, per fare la serie A o sei un fenomeno o ci vuole un pò di serenità per giocarla”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008