Milan, Cutrone: “Più uniti con Gattuso, non abbiamo paura della Juve e ora voglio segnare allo Stadium”

Cutrone

Per Patrick Cutrone domani sarà una partita da non sbagliare, il giovane attaccante del Milan sfiderà la Juventus con l’obiettivo di continuare a stupire e aiutare i compagni a inseguire il quarto posto: “Buffon, ora faccio sul serio. A Gigi ho già segnato negli allenamenti azzurri, ma voglio un gol vero allo Stadium”, le parole di Cutrone riportate dal Corriere dello Sport.

L’attaccante parla poi di mister Gattuso: “Da quando c’è lui siamo più uniti e ci battiamo tutti per uno scopo. Ci sta aiutando tanto. Fin dal primo giorno, quando si è presentato dicendoci che era ora di tirare fuori gli attributi. Ringhio vorrebbe vedermi fidanzato, ma per quello c’è tempo”.

Mercato? Offerte ne ho avute, ma sono cose tra il mio procuratore e il club. Io ho solo pensato a migliorarmi, per mettere in difficoltà il mio allenatore”.

La Juve l’ho affrontata solo nelle giovanili. Persino da portiere: nei Giovanissimi regionali, espulso il titolare, mi offrii io. Mi è sempre piaciuto provare un po’ tutti i ruoli. Il Milan ha sempre perso allo Stadium? Lo so. Ma noi ora siamo squadra vera e non abbiamo paura. Sarà difficile battere la Juve, ma non si sa mai. Vogliamo vincere, magari ci capiteranno poche occasioni e stiamo lavorando per riuscire a sfruttarle. I loro attaccanti? Di Higuain ammiro la tranquillità sottoporta, di Dybala le scelte nelle giocate. Bonucci? Leo lo vedo come sempre. È il nostro capitano: deve trasmetterci serenità e lo farà. Cosa faccio se segno? Esulto con dieci giri di campo. E se poi andiamo in Champions, mi raso i capelli”. 

Guarda Anche...

CONDIVIDI
15/10/99 Amante del calcio, amo raccontare questo sport in tutti i modi possibili. Fin da piccolo nutro grande passione per il giornalismo sportivo e la telecronaca, oltre per la scrittura.