Milan, Conti: “Sto bene, ma non sono ancora al 100%. Champions? Non ho mai smesso di crederci”

Dopo il lungo infortunio rimediato al legamento crociato che l’ha tenuto fuori dai campi di gioco per 6 mesi, Andrea Conti è finalmente pronto, voglioso di dare una mano al tecnico Gennaro Gattuso per trascinare il Milan tra le prime quattro posizioni.

Lo stesso ex difensore dell’Atalanta ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di MilanNews.it, partendo da un bilancio sulle sue condizioni fisiche: “Mi sento bene dopo tanto tempo, anche se non sono ancora al 100%. Qualche spezzone di partita sicuramente potrei farlo, non mi sentirei ancora pronto a giocare dall’inizio.

Ho sempre cercato di stare vicino alla squadra, come loro sono stati vicini a me, aiutandomi ad affrontare questo percorso riabilitativo. Il ritorno a San Siro? Ero emozionato quasi come la prima volta, vivere lo spogliatoio, le emozioni della partita. È stato molto importante.

Il Milan è cambiato tanto, nel modo di giocare e nelle caratteristiche della squadra. Siamo una squadra totalmente diversa e ad essere sincero migliore. Gattuso sta dimostrando di essere molto preparato, con tutta l’esperienza che ha accumulato non poteva essere altrimenti.

Champions? Ci credevo anche quando i punti di distacco erano molti di più. Le nostre rivali, vista la classifica, sono Inter e Lazio. Spero di dimostrare sul campo di poter essere l’arma in più”.

Chiosa finale sulla Nazionale e sul CT Di Biagio: “Veniamo da una delusione importante, dobbiamo ripartire e non piangerci addosso. Ci sono tanti giovani validi. Di Biagio può essere la persona giusta”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.