Dopo un calvario durato più di un anno, Andrea Conti sta finalmente tornando a pieno ritmo nel Milan, pronto ad essere una pedina importante per Gattuso per la seconda metà di stagione.

L’ex esterno dell’Atalanta si è lasciato andare in un’intervista realizzata per i colleghi di Sky Sport, dove ha parlato del suo infortunio e delle difficoltà emotive per superarlo. Queste le sue parole: “Quando sono arrivato qua è stata un’emozione incredibile, indescrivibile, poi ci sono stati questi due infortuni, psicologicamente mi hanno massacrato, ho cercato di nascondere la mia tristezza, ma è stato un anno davvero difficile. Vedi i tuoi compagni soffrire in campo e tu non puoi fare niente per aiutarli. Questa è stata la cosa peggiore per me, spero che il peggio sia passato e adesso sono contento“.

Sul momento di forma: “Sto bene, sono stato meglio ma anche peggio. Adesso settimana dopo settimana mi sento sempre meglio, ho fatto allenamenti e qualche convocazione. Sono a disposizione, quando il mister vuole mettermi dentro può contare su di me. Non ho una partita dall’inizio ma qualche spezzone posso farlo, quando il mister vorrà ci sono“.

Sull’obiettivo: “Il mio obiettivo è stato sempre quello di riportare il Milan dove merita, sul tetto d’Italia e d’Europa. Non è l’obiettivo solo mio ma di tutta la società, per sarebbe davvero un sogno”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008