Il neo-acquisto rossonero Andrea Conti ha raggiunto il resto della squadra in Cina, pronto ad iniziare la sua avventura al Milan agli ordini di Montella.

Arrivato in Asia, l’ex Atalanta ha parlato ai microfoni di Milan Tv. Ecco le sue parole, riportate da Tuttomercatoweb.com:

Sul viaggio dall’Italia verso la Cina: “E’ stato un viaggio abbastanza lungo, però è andato tutto bene. Abbiamo fatto una sgambata, ci voleva, e in mezzo ai tanti tifosi. E’ sempre bello incontrarli”.

Sul rivedere i compagni: “Son contento di aver ritrovato i compagni con cui mi sono allenato una volta a Milanello, perchè dobbiamo iniziare a fare gruppo. Tra poco iniziano le partite quelle serie e serve creare un bel gruppo”.

Su cosa chiede Montella: “Il mister ci chiede di giocare la palla da dietro, poi devo ancora capire cosa ci chiederà più in dettaglio”.

Sul perchè ha scelto il Milan: “Innanzitutto perchè il Milan è stata la prima squadra a cercarmi e quella che mi ha voluto più fortemente. Con tutto il rispetto delle altre squadre stiamo parlando del Milan. Appena si è prospettata questa ipotesi ho subito deciso di venire qua. Sono contento, ringrazio per la società per lo sforzo fatto per acquistarmi. Cercherò di ripagare la loro fiducia”.

Sull’Atalanta e la riconoscenza: “Sarò sempre grato all’Atalanta e a Gasperini. Gasperini mi ha cambiato la vita, ha tirato fuori da me qualcosa che neanche io pensavo di avere e cercherò di metterlo in campo anche con il Milan”.

Sui modelli: “Ho sempre ammirato Dani Alves come giocatore e Sergio Ramos per la personalità che ha. Nel Milan, De Sciglio è un giocatore giovane italiano che mi piace molto. Cafu? E’ stato un grande giocatore e spero di fare almeno la metà di quello che ha fatto lui”.

Sugli obiettivi al Milan: “Sono venuto qua per vincere e migliorare tanto”.

Sulle tappe in vista del Craiova:Sarà sicuramente importante conoscersi bene. Affronteremo una squadra che non conosco, però tutte le partite son difficili”.

Su Bonucci: “L’avevo già conosciuto in Nazionale. E’ un ragazzo di personalità, è molto simpatico e alla mano. Sarà sicuramente un leader importante per questa squadra”.

Sull’entusiasmo dei tifosi: “C’è stata un’accoglienza incredibile, l’obiettivo è quello di tornare in Champions League. Ci andrei cauto con altri obiettivi. E’ meglio stare nell’ombra e poi magari raggiungerli dopo”.

Sul punto della preparazione fisica personale: “Io ho sempre sofferto il ritiro estivo personalmente, ma per l’inizio del campionato penso che sarò in forma”.

Sul sogno con il Milan per questa stagione: “Ottenere la Champions League e quello di giocare il più possibile”.

Sul segnare più gol che con l’Atalanta: “Credo sia impossibile, dipenderà molto anche dal modulo con cui giocheremo. Per me è indifferente giocare a tre o quattro. Spero di compensare con tanti assist”.

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008