Ha del clamoroso quanto raccontato dal quotidiano Tuttosport nella sua edizione uscita questa mattina in edicola. Mino Raiola, agente tra i tanti di Gianluigi Donnarumma, si sarebbe mosso in prima persona per offrire la sua giovane stella all’Inter, dato che il rinnovo con il Milan tarda ad arrivare.

Dal canto suo, la dirigenza nerazzurra non avrebbe affatto respinto Raiola, aprendo le porte a qualsivoglia trattativa, approfittando della scadenza del contratto del giocatore nel giugno 2018. I rapporti tra il potente agente e l’Inter si interruppero nel 2010, a seguito del forte scontro tra Mario Balotelli e la tifoseria meneghina. Ora che c’è Suning la musica è cambiata: difatti, lo strapotere economico del colosso cinese attrae non poco il procuratore di origini italiane. Tutti questi loschi movimenti di Raiola potrebbero però nascondere una strategia, ovvero quella di tirare sull’ingaggio di Donnarumma in sede di rinnovo. Si parla di offerte da 3.5 milioni più bonus, ma il procuratore potrebbe puntare fino a 5 milioni, oltre ad avere una percentuale su un’eventuale futura rivendita, come accaduto con Pogba alla Juve. Bisogna però considerare la volontà di Donnarumma, il quale si è già espresso sul campo per quanto riguarda la sua preferenza tra Milan e Juventus.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008