Doveva essere la stagione della rinascita per il Milan e invece si sta lentamente trasformando in un altro anno di stallo, l’ennesima passata in “cantiere”. Dopo l’esonero di Montella e l’upgrade di Gattuso, i rossoneri adesso devono far fronte ad un altro, clamoroso, cambiamento nelle fila societarie.

Stando a quanto riportato da calciomercato.com, il debito di circa 303 milioni nei confronti del fondo Elliot, a cui il Milan deve far fronte entro ottobre del prossimo anno, sarà rifinanziato interamente entro Natale.

Alla delicata operazione sta lavorando BGB Weston, società finanziaria con sede a Londra che ha già individuato il fondo che rifinanzierà il debito rossonero: si tratta di Highbridge, riconosciuto in tutto il mondo, con sede a Londra e Hong Kong e una partnership strategica con JP Morgan.

Highbridge si occuperà di trovare un ulteriore fondo e una nuova proprietà, visto che Yonghong Li non sembra poter reggere la situazione ancora per molto. Al suo posto pare sia stato individuato un nome di fama internazionale, interessato a rilevare il Milan a fine stagione, oltre che a costruire uno stadio tutto per il popolo rossonero.

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008