Se il contorno societario del Milan risulta essere lontano da una precisa definizione, non sembra essere da meno anche il futuro di Suso, attaccante di proprietà dei rossoneri il quale futuro è in bilico tra un trasferimento e la permenenza.

Nei mesi scorsi si è parlato molto di un possibile addio del calciatore e, con l’inizio del calciomercato estivo, queste indiscrezioni sono andate via via ad aumentare, così come il numero di pretendenti. Una delle prime risulta essere il Chelsea di Maurizio Sarri, il quale, visti gli accostamenti di Hazard al Real Madrid e Willian al Barcellona, vorrebbe acquistare un nuovo calciatore da impiegare come esterno.

Come sappiamo, il 24enne è legato ai milanisti con un contratto che comprende una clausola rescissoria da 38 milioni per l’estero. Però, stando a quanto riportato da SportMediaset, alla mezzanotte del 16 luglio questa clausola scadrà, cambiando le condizioni sulle quali verterebbe un’eventuale trattativa e costringendo le società interessate a trattare direttamente con Fassone e Mirabelli.

Ad ogni modo, anche senza clausola, i lombardi puntano ad incassare sempre circa 35-40 milioni di euro da un’eventuale cessione di Suso, che, a quanto pare, piace molto anche in Italia.

In passato si parlò di un suo possibile approdo a Napoli, con Callejon che sarebbe sbarcato a Milano, ma oggi, invece, l’interessata risulta essere la Roma. I giallorossi, con l’imminente cessione di Defrel, avranno un posto libero in attacco, che vorrebbero occupare con un calciatore di qualità come Suso.

La trattativa, però, faticherebbe a decollare, visto che i romanisti non se la sentono di spendere così tanto per lui e i Diavoli Rossi preferirebbero cedere all’estero piuttosto che in Italia e, soprattutto, ad una diretta concorrente ad un posto in Champions League. Vedremo come si svilupperà il tutto.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008