Milan, ag. Conti: “Minacce all’Atalanta? Era una provocazione”

Andrea Conti
Condividi la notizia sui social

A distanza di oltre un mese e mezzo dal passaggio ufficiale di Conti al Milan torna a parlare sul trasferimento Mario Giuffredi, agente del terzino e protagonista di diversi dibattiti con il presidente dell’Atalanta Percassi durante il periodo di trattative.

“La minaccia all’Atalanta di non farlo presentare in ritiro? Era una provocazione, nulla di più. Era per forzare il discorso cessione con l’Atalanta. Peraltro era solo una mia strategia, perché tanto Conti stava giocando gli Europei con la Nazionale Under 21 che finivano il 30 giugno, pertanto prima di fine luglio non si sarebbe dovuto presentare in ritiro perché aveva 25 giorni di ferie e in quello spazio di tempo avevo la possibilità di cederlo al Milan prima della fine di luglio”.

Queste le parole del procuratore concesse al quotidiano Il Mattino e riportate da Tuttomercatoweb.

 

 

Guarda Anche...

CONDIVIDI

15/10/99 Amante del calcio, amo raccontare questo sport in tutti i modi possibili. Fin da piccolo nutro grande passione per il giornalismo sportivo e la telecronaca, oltre per la scrittura.