Mario Rui: “La mia chiamata in Nazionale è dovuta al lavoro che sto facendo al Napoli”

Mario Rui, terzino del Napoli e del Portogallo, ha parlato dal ritiro dei lusitani ai microfoni di A Bola.

Queste le sue parole riportate da calciomercato.com: “La mia chiamata in Nazionale è dovuta al lavoro che sto facendo al Napoli. Sarei molto felice se andassi al Mondiale, altrimenti tiferò Portogallo da casa.

Al Napoli sta andando bene sia dal punto di vista del collettivo che individuale, spero che le cose restino così. Ora sono concentrato sulla Nazionale”. 

Sull”Italia fuori dai Mondiali: “E’ una grande delusione, è la prima volta che non partecipano alla Coppa del Mondo. E’ una vergogna che una Nazionale di quel livello non possa esserci ai campionati del mondo. Ho visto da vicino la delusione dei miei colleghi”.

CONDIVIDI
Due cose ha in comune con Buffon: la data di nascita e la passione per il calcio. Da sempre tifoso del Milan, è un amante del calcio anni '60: a volte intervista Di Stefano e Pelé, poi si sveglia.