MARCO RAZZINI – Il punto sulla Champions League: la Roma sorprende e ipoteca la qualificazione, Juve con difficoltà, Napoli disastroso

Marco Razzini

Passate le prime tre giornate del girone, nella settimana europea terminata ieri hanno preso il via le tre partite di ritorno, siamo dunque arrivati al giro di boa. Tra piacevoli sorprese e qualche delusione di troppo, andiamo ad analizzare la situazione delle sei italiane tra Champions League ed Europa League.

Partiamo dalla partita pressoché perfetta della Roma. I giallorossi di Eusebio Di Francesco non hanno concesso praticamente nulla al Chelsea di Antonio Conte, portando a casa una grande vittoria con un netto 3-0. Grazie a questo successo, adesso la Roma si ritrova prima nel girone con la qualificazione agli ottavi molto più vicina. Considerando che nel girone presenziano Chelsea e Atletico Madrid, a inizio competizione non era facile auspicare al passaggio del turno. Ciò nonostante Di Francesco è riuscito a far girare la squadra nel modo giusto e i risultati lo ripagano.

Partita non proprio eccezionale della Juventus contro lo Sporting. In una partita assolutamente alla portata, i bianconeri tornano a casa con un pareggio amaro, arrivato solo al 79′. Ovviamente la corsa per la qualificazione rimane invariata, anche se si fa un po’ più tesa, nel senso che lo Sporting dista solo 3 punti e con la partita di ritorno contro il Barcellona ancora da giocare, è tutto aperto. Con una vittoria, invece, la Juventus non solo avrebbe portato 6 le lunghezze dai portoghesi, ma bensì si sarebbe portata anche a -1 dai catalani, i quali hanno, quasi sorprendentemente, pareggiato 0-0 contro l’Olympiakos. Anche se la situazione è un po’ più complessa rispetto a prima, sono piuttosto convinto che alla fine Allegri riuscirà a far quadrare il tutto per ottenere la qualificazione agli ottavi.

Situazione estremamente critica per il Napoli. Le due sconfitte contro il Manchester City sono un duro colpo per le speranze di passaggio del turno, con gli azzurri che distano 6 punti dallo Shakhtar secondo con sole due partite da giocare. Ormai tutti conosciamo le capacità del Napoli e la qualità del calcio che giocano in ogni partita. Difatti, la squadra di Maurizio Sarri ha tutte le carte in regola per strappare all’ultimo una qualificazione agli ottavi. Il problema è, tuttavia, che non dipende solo dal Napoli, ma concretamente la palla è in mano allo Shakhtar. Alla compagine ucraina basterebbe anche solo 1 punto in due partite per ottenere la matematica qualificazione agli ottavi di Champions, e difronte a una situazione del genere, le chance del Napoli di qualificarsi crollano drasticamente vicino allo 0%.

Non me ne vogliano i tifosi del Napoli, ma nella migliore delle ipotesi agli ottavi di Champions League troveremo solo due rappresentative italiane, anche se per il gioco espresso fino a oggi, specialmente in campionato, gli azzurri meriterebbero senza dubbio un posto nella fase finale della competizione.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.