A volte nel calcio si verificano degli avvenimenti davvero curiosi. E’ il caso di Marcelo, esterno e pedina fondamentale ormai nello scacchiere del Real Madrid.

Il suo arrivo ai ‘Blancos’, tuttavia, fu tutt’altro che comune. A raccontare come andarono le cose è stato lui stesso in un’intervista a The Player’s Tribune:

“Qualcuno mi chiamò e mi disse: ‘Vuoi giocare al Real Madrid?’. Io non sapevo chi fosse. Io risposi di sì e mi questa persona rispose ‘Allora andrai al Real’. Io pensavo di andare a Madrid sopo per parlare, invece quando arrivai c’erano i contratti pronti per la firma. Ovviamente firmai e mi portarono al campo di allenamento, presentandomi il giorno stesso senza che sapessi niente. La mia famiglia non sapeva niente, lo scoprì da Globoesporte. La Champions? Fino a 16 anni non sapevo cosa fosse. Un giorno stavo guardando Porto-Monaco e chiesi che partita fosse. I miei amici mi dissero che era la finale di Champions League…”.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008