Diego Armando Maradona contro Dolce&Gabbana. L’ex giocatore argentino ha citato in giudizio, davanti al tribunale di Milano, i due stilisti che, secondo Maradona, avrebbero utilizzato il suo nome senza autorizzazione in una sfilata tenutasi a Napoli l’estate scorsa.

Lo stesso Maradona ha diramato un comunicato in cui vengono spiegati i motivi della citazione in giudizio nei confronti dei due stilisti italiani. Questo il comunicato:

“Ho dato mandato ai miei legali di citare in giudizio gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana ed ottenere il giusto risarcimento perché, durante una loro sfilata a Napoli, hanno utilizzato il mio nome, senza alcuna autorizzazione. Pur conservando per il loro lavoro stima e considerazione sono stato costretto a tutelare i miei interessi violati da una politica di marketing speculativo da parte degli stilisti. Ora attendo con serenità la decisione dei giudici italiani”.

CONDIVIDI