#ManchesterUnitedJuventus 0-1, ci pensa Dybala a stendere lo Special One: bianconeri ad un passo dalla qualificazione agli ottavi

juventus

Si scaldano i motori all’Old Trafford: Manchester United e Juventus si sfidano in una gara valida per la terza giornata del gruppo H di Champions League.

Il destino ha deciso di mettere Paul Pogba e Cristiano Ronaldo rispettivamente contro il loro più o meno recente passato: riusciranno i due a non lasciarsi dominare dalle emozioni e conquistare una vittoria che sarebbe preziosa per entrambe le compagini in chiave qualificazione?

CRONACA DELLA PARTITA

Nei primi minuti di partita la squadra di Massimiliano Allegri cerca subito di schiacciare gli avversari nella propria metacampo, riuscendo sempre a contrastare le uscite palla al piede, senza tuttavia creare vere e proprie occasioni da gol. Il primo spauracchio per i Red Devils è al 14, quando Cuadrado serve in mezzo all’area Dybala; il fantasista argentino non riesce però ad indirizzare il pallone verso la porta, svirgolando sul fondo. Passano soli tre minuti, e i bianconeri passano in vantaggio proprio grazie alla Joya, che sfrutta un traversone di Ronaldo inizialmente mancato da Cuadrado per insaccare alle spalle di De Gea. Al 22′ Cancelo si inserisce in area grazie ad un’ottima combinazione con il connazionale Cr7, ma la sua sassata viene respinta dal portiere avversario. Prima mezz’ora da incubo per la squadra di casa, che non riesce ad impensierire in nessun modo una Juventus davvero straripante, culminata con una buona occasione sulla testa di Bentancur, imbeccato da un corner calciato da Pjanic: la conclusione aerea dell’uruguagio si spegne però sul fondo. Al 38′ Ronaldo prova a sorprendere su punizione De Gea, bravo a respingere a mani aperte; sulla ribattuta si presenta Matuidi che schiaccia troppo il pallone permettendo ancora una volta all’ex saracinesca dell’Atletico Madrid, unica nota positiva della prima frazione di gara disputata dallo United, di smanacciare abbastanza agevolmente. Quattro minuti più tardi Dybala prova regalarsi la seconda gioia della serata con una splendida conclusione a giro dal limite dell’area che termina di poco a lato. Seconda parte di gara che continua seguendo ancora lo spartito della prima: dopo pochi minuti Ronaldo, autore di uno straordinario tiro a giro, costringe De Gea a fare ancora gli straordinari e ad alzare miracolosamente il pallone in corner. La squadra di Josè Mourinho, pur non creando grandi occasioni, cresce e si comincia a far vedere dalle parti di Szczesny, spettatore non pagante per tutta la prima frazione. Allo scoccare del 75′ i padroni di casa si fanno finalmente vedere in avanti sfiorando il pareggio con uno degli ex della partita, Paul Labilè Pogba: il francese, bravo a recuperare una palla persa in uscita dalla difesa bianconera, centra il palo dal limite, con il pallone che in maniera fortunosa sbatte su Szczesny e termina in angolo. Dopo 3 minuti di recupero, il direttore di gara Mazic sancisce la fine dell’incontro, da cui ne esce vittoriosa la Vecchia Signora, ormai con un piede agli ottavi. Brutto passo falso invece per il Manchester, a cui non basta un discreto secondo tempo per compensare una prima frazione di gara in cui la Juventus ha dominato in lungo e in largo.

MANCHESTER UNITED – JUVENTUS 0-1 (0-1)

Manchester United (4-3-3): De Gea 6.5; Young 5, Lindelof 6, Smalling 5, Shaw 5.5; Pogba 5.5, Matic 5, Mata 5; Rashford 5, Lukaku 4.5, Martial 5. A disp: Romero, Bailly, Darmian, Herrera, Fred, Pereira, Chong. All. Mourinho

Juventus (4-3-3): Szczesny 6; Cancelo 6.5 (87′ Douglas Costa s.v.), Bonucci 6.5, Chiellini 6, Alex Sandro; Bentancur 6, Pjanic 6.5, Matuidi 6; Cuadrado 6 (81′ Barzagli s.v.), Dybala 6.5 (78′ Bernardeschi), Ronaldo 7. A disp: Perin, De Sciglio, Benatia, Douglas Costa, Kean. All. Allegri

ARBITRO: Milorad Mazic (Serbia)

MARCATORI: 17′ Dybala (J)

AMMONITI: 59′ Matuidi (J); 77′ Ashley Young (M); 82′ Chiellini (J)

NOTE: Invasione di campo al 4′; 3′ recupero st

TOP 90ESIMO – Cristiano Ronaldo 7 – Il fuoriclasse portoghese, anche se non riesce ad andare in gol, sforna una prestazione di altissimo livello. E’ suo il traversone da cui nasce l’azione che porta al gol di Dybala.

FLOP 90ESIMO – Lukaku 4.5 – Serata da dimenticare per il centravanti dei Red Devils, finendo per essere sovrastato sia da Chiellini che da Bonucci. Complice della sua brutta prestazione tuttavia, è anche il poco aiuto ricevuto da Martial e Rashford, per molti tratti della partita due veri e propri fantasmi erranti per il rettangolo verde.

CONDIVIDI