Manchester United, Mourinho: “Vogliamo sempre affrontare avversari del livello della Juve, Cristiano Ronaldo vorrà segnarci”

Nell’immediata vigilia di Manchester United-Juventus, il tecnico dei Red Devils José Mourinho

Tifosi orgogliosi dello United dopo la gara con il Chelsea. Tu come ti senti?
“Anche io sono stato orgoglioso dei ragazzi e penso che la sensazione sia positiva. Penso che tutti siano ancora un po’ tristi per il risultato. Normalmente, un pareggio a Stamford Bridge è un buon risultato per noi. E’ stato un brutto risultato per come è andata la gara ma siamo positivi perché abbiamo giocato davvero bene, lo sappiamo e lo sentiamo. Questo è positivo per una partita importante come quella contro la Juventus”.

Tutti i tifosi sono con voi per questa sfida contro la Juventus. Quanto può essere speciale questa gara?
“Sono questi gli avversari di questo livello che vogliamo affrontare per essere in Champions League. Non puoi stare in Champions League e aspettarti di non giocare e non goderti questi avversari. Penso che siano sempre candidati alla vittoria finale e, in questa stagione, lo sono anche di più. Quindi è fantastico per noi. Ho detto prima della partita del Chelsea che affrontare Chelsea e Juventus in tre giorni, per alcuni, è un incubo. Per me, non è un incubo, è proprio dove voglio essere e ho pensato di avere avuto abbastanza successo per trasmettere questa sensazione ai ragazzi prima di Stamford Bridge. Penso che ora sia più facile avere la stessa sensazione per questa partita e dobbiamo godercela. Nessuno può uccidere il nostro desiderio di giocare questo match e cercare di vincere”.

Ha già affrontato la Juventus in battaglie epiche. Come è affrontare una delle squadre più famose del mondo?
È fantastico. Ho giocato contro la Juventus solo con l’Inter, mai con le mie altre squadre. Non con il Chelsea, non con il Porto, non con il Real. Quindi questa è la prima volta che li affronto fuori del contesto del campionato e nella competizione europea. In Italia, è stato più di una partita perché tutti conoscono la storia tra Inter e Juventus e della loro rivalità. In questo caso, sono solo rivali nel senso di grandi club in Europa. In questo momento, la Juventus ha un diverso potere calcistico ma, come sto dicendo, nessuno può impedirci di entrare in campo e pensare di poter vincere”.

Sul ritorno di Cristiano Ronaldo all’Old Trafford?
“È già tornato con me nel Real Madrid [nel 2013]. Era una partita ad eliminazione diretta e so quanto ama il Manchester United. Lo so, ma so anche quanto voleva vincere qui e segnare contro il Manchester United e vincere contro il Manchester United, perché lo ha fatto con il Real. Ha segnato e abbiamo vinto. Quindi, domani, più o meno lo stesso. I tifosi mostreranno il rispetto che merita. Lo mostrerà anche lui ai tifosi So che ama davvero il club, ma quando la palla inizia a rotolare, vuole segnare e vuole vincere”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.