Manchester United, Mourinho: “Ho rispetto per la Juve”

Jose Mourinho

Quella dell’andata è stata una partita corretta. I tifosi hanno avuto nel finale un comportamento non bello. La ragione quale può essere? Quello delle tre dita… il rapporto con la Juve è corretto, così come quello con Max. Saranno stati i ricordi negativi, dei tempi che sono stato in Italia“.

Pareri sull’avvio di stagione? – “Lavoriamo bene tutti i giorni.Non cominciamo le partite nel migliore dei modi, l’importante è finire bene. Le partite durano 90 minuti, quando bisogna scalare una montagna per recuperare diventa difficile. Come è successo contro la Juve. Ma parliamo della gara di domani: giocheremo contro una super-squadra, sarà difficile recuperare in caso di partenza negativa“.

Che colpe ha la difesa? – “Non credo si pensi che io non sappia organizzare la difesa. Subiamo troppi gol, abbiamo delle debolezze che a volte nascondiamo, a volte no. La Juventus è la la grande favorita per vincere la competizione

Quanto è importante la partita di domani?Non sarà una partita cruciale per noi. Toccherà affrontare Young Boys e Valencia. Domani ovviamente non sarà una gara da sottovalutare. Non vogliano perdere, giocando e rimanendo in partita. Per quanto riguarda la Champions, non importa cosa accadrà qui o a Valencia. Ripeto: ci saranno ancora due partite, che affronteremo lottando fino all’ultimo minuto. Non voglio pensare a cosa arriverà dopo”.

Cosa ne pensa della Super League? – “Non mi interessa parlare di questo argomento“.

Qual è il suo rapporto con Pogba? – “Parla la stampa, parla Paul. L’importante è quello che dico io: è un buon rapporto, tra giocatore e allenatore”.

Quale sarà la formazione?– “Io devo fare il mio lavoro (sorride, ndr), ora tocca a voi“.

CONDIVIDI