Oggi alle 18:55 arrivano gli ottavi di finale di UEFA Europa League. Tra le partite in programma, quella di un’italiana: all’Old Trafford andrà infatti in scena Manchester United – Milan. Sorteggio nefasto per i rossoneri, ma che danno la chance a Pioli e i suoi ragazzi di affrontare una sfida dal sapore di vecchio Milan. Siamo convinti che, a prescindere da come finirà il doppio scontro, i giocatori del Diavolo e tutta la società si siano meritati di giocare una partita di questo livello.

I precedenti tra Manchester United e Milan

Come detto, sfide tra i due Diavoli d’Europa ci sono già state, ma questa sfida è comunque un inedito. Infatti i precedenti tra i due club sono cinque nelle fasi ad eliminazione diretta, ma le squadre si sono sempre incontrate in Coppa dei Campioni/Champions League, mai in Coppa UEFA/Europa League. L’ultimo scontro risale alla stagione 2009/10: quella volta a passare furono gli inglesi di Sir Alex Ferguson, vittoriosi contro il Milan di Leonardo. Quello però è anche l’unico precedente nel quale i Red Devils hanno avuto la meglio. Nei quattro scontri precedenti, infatti, è sempre stato il Milan a passare il turno: 1957/58 (semifinale), 1968/69 (semifinale), 2004/05 (quarti di finale), 2006/07 (semifinale).
Sicuramente nella memoria di tutti c’è proprio la doppia sfida della stagione 2006/07. All’andata dell’Old Trafford furono gli inglesi a imporsi per 3-2, nonostante la storica rete di Kakà. Al ritorno a San Siro andò in scena la partita perfetta, con il 3-0 in favore degli uomini di Ancelotti.

Il periodo di forma

Ma attualmente in che situazione si trovano i due Diavoli europei? Per quanto riguarda i rispettivi campionati, entrambi i club sono secondi in classifica alle spalle dei rispettivi cugini.
Partiamo dai padroni di casa, anche perché la situazione del Milan la conosciamo più o meno già tutti. Il Manchester United è attualmente secondo in classifica alle spalle del City, come detto. I punti che separano i due club sono 14, con i Red Devils che hanno però una partita da recuperare. Nelle ultime 5 gare di Premier League, gli uomini di Solskjaer hanno collezionato 2 vittorie e 3 pareggi. L’ultima vittoria è arrivata domenica con la vittoria sul campo proprio del City che in campionato veniva da quindici vittorie consecutive.
Per quanto riguarda invece l’Europa League, nei sedicesimi di finale i Red Devils hanno affrontato la Real Sociedad, vincendo 0-4 in Spagna e pareggiando 0-0 a Manchester. Ricordiamo che la squadra di Solskjaer è stata “retrocessa” dalla Champions, essendo arrivata terza nel suo girone alle spalle di Paris Saint-Germain e RB Lipsia.

Passando invece al Milan, la situazione dei rossoneri è abbastanza nota. Il Diavolo in Serie A si trova al secondo posto a 6 punti dall’Inter. Gli uomini di Pioli stanno attraversando quello che probabilmente è il periodo più difficile degli ultimi 12 mesi, nonostante le vittorie convincenti contro Roma e Verona. Nelle ultime 5 gare di campionato, il Milan ha collezionato 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.
In Europa invece i rossoneri, dopo aver superato da primi il girone con Lille, Sparta Praga e Celtic, hanno vinto lo scontro ai sedicesimi di finale contro la Stella Rossa con un doppio pareggio.

Probabili formazioni

Andando ad analizzare il match di stasera, si nota che entrambi gli allenatori dovranno fare i conti con diverse assenze. L’assenza più pesante per i Red Devils è sicuramente quella di Marcus Rashford, oltre ad altri big come Pogba, De Gea, Van de Beek e Mata. Ancora in dubbio la presenza di una vecchia conoscenza del nostro calcio, Edinson Cavani. Inutile dirlo, per il Manchester l’uomo più pericoloso è sicuramente Bruno Fernandes.

Come detto, anche per il Milan diverse indisponibilità: Pioli, infatti, non potrà contare su Ibrahimovic, Rebic, Mandzukic, Calhanoglu, Theo Hernandez e Bennacer. Oltre a loro, praticamente indisponibile anche Romagnoli. Per i rossoneri il peso dell’attacco sarà retto da Leao e alle sue spalle dovrebbero agire Saelemaekers, Diaz e Krunic. Sulla sinistra chance a Dalot, giocatore di proprietà proprio del Manchester United.

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): Henderson; Wan-Bissaka, Bailly, Maguire, Telles; Matic, Fred; James, Bruno Fernandes, Martial; Greenwood. All: Solskjaer
MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Dalot; Meité, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Krunic; Leao. All: Pioli

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008