Paradossalmente Josè Mourinho ha nostalgia di Wayne Rooney, tornato a casa tra le file dell’Everton.

Lo Special One non avrebbe mai voluto privarsi del giocatore ma poichè sapeva di non potergli più dare il posto da titolare che l’inglese giustamente voleva, ha accettato a malincuore la sua partenza.

Il tecnico portoghese intervistato da Telegraph ha parlato così del suo ex assistito: Mi manca tantissimo, e anche se nel mio lavoro non sono un tipo emotivo, quando Rooney se n’è andato lo sono diventato”, scopriamo quindi una parte inedita del carattere di Mou che prosegue: “Sono sicuro che Rooney farà molto, molto bene all’Everton e che l’Everton farà benissimo a lui. Il nostro desiderio era che rimanesse e non glielo abbiamo mai nascosto, ma al tempo stesso lui merita di essere felice e di provare a giocare ogni partita alla massima intensità”.

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008