Rocco Maiorino, ex direttore sportivo del Milan, è intervenuto ai microfoni di Si Gonfia La Rete, trasmissione andata in onda sulle frequenze di Radio CRC.

Queste le sue parole riportate da iamnaples.it: “I nuovi dirigenti del Milan si stanno muovendo sin da subito sul mercato e solo il tempo dirà come andrà. Il Milan deve lottare per le competizione che lo contraddistingue. Qualcosa di buono sicuramente abbiamo fatto, sopratutto vedendo i vari elementi del settore giovanile andati in Prima squadra. C’è da dire“. 

Sul Napoli: “Gli azzurri partono da un punto fermo che è l’allenatore, tutte le squadre sono migliorabili, io conosco Giuntoli e credo si stia muovendo bene per rinforzare la squadra. Credo ci sia un’alternativa in difesa e magari un esterno”.

Futuro De Sciglio? “Non conosco i rapporti al momento, De Sciglio è un ottimo calciatore e credo possa essere utile ad una squadra come il Napoli. L’anno scorso il Napoli l’ha chiesto, poi il mercato si evolve e magari la dirigenza del Napoli ha trovate nuove soluzioni”. 

Su Suso: “Quando eravamo al Milan già avevamo iniziato a parlare del rinnovo del giocatore, poi credo che la nuova società ha intenzione di rinnovare il contratto al giocatore, infine bisogna vedere le volontà di entrambe le parti”.

Insigne? “A chi non piacerebbe Insigne in squadra. In questo momento parliamo del calciatore italiano più determinante e con più talento, ha fatto bene a rinnovare con il Napoli”.

Scudetto? “La Juve è un passo avanti con lo stadio di proprietà e i vari investimenti, ad esempio quello di Caldara, che mostra come loro hanno la possibilità di investire  in maniera diversa rispetto agli altri club di Serie A. Il Napoli con qualche acquisto e con il valore aggiunto del tecnico potrà puntare allo scudetto”. 

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".