Lukaku vs Icardi, perchè Conte e l’Inter hanno scelto il belga?

Sono da sempre stato fan di Mauro Icardi e ho sempre pensato che fosse uno dei migliori attaccanti d’area in circolazione attualmente.
Per varie vicissitudini il bomber rosarino e l’Inter sono destinati a separarsi.
Quella fra l’ex capitano interista ed i nerazzurri è un divorzio necessario, quasi obbligato, dove perdono entrambi le parti.
Il suo sostituto sarà con ogni probabilità Romelu Lukaku, possente attaccante belga del Manchester United.
Entrambi sono due classe 1993, ed entrambi sono noti per essere due grandi goleador.

I momenti salienti della stagione dei due bomber

Il confronto nel 2018/2019 fra i due attaccanti

La vera domanda che però sorge nella mente di tanti è la seguente: l’Inter uscirà rafforzata o indebolita da questo scambio? Il modo più semplice ed efficace per scoprirlo è analizzare i numeri dei due giocatori e come possono essere adatti al gioco del neo tecnico, Antonio Conte.
In questa stagione, prendendo solo i numeri dei due 9 nei rispettivi campionati (ossia Premier League e Serie A), Lukaku ha messo a segno 12 reti in 32 match, oltre ad 1 assist, con una media di una rete ogni 178’. Icardi risponde con 11 reti in 29 presenze, condite anche da 4 assist, ed una media gol di una rete ogni 206’ in ambito nazionale.

Qui salta all’occhio già il primo dato statistico particolare: tutti dicono che Conte preferirebbe Lukaku ad Icardi per la sua abilità nel dialogare con i compagni in avanti e nel far salire la squadra, eppure l’attaccante argentino ha quadriplicato il numero degli assist rispetto al belga nell’ultima stagione.

Al minuto 2:05 potrete vedere l’assist di Mauro Icardi per Ivan Perisic

Le statistiche dei bomber nel dettaglio

Lukaku inoltre ha segnato 12 reti con 33 tiri in porta, Icardi 11 con 29 tiri in porta, anche se il belga quest’anno non ha calciato rigori mentre l’argentino si, ben 5. Sempre analizzando i dati statistici Icardi ha una percentuale maggiore ovviamente dei tiri da dentro l’area in gol e dei tiri da dentro l’area che riescono a colpire lo specchio della porta rispetto a Lukaku.

Allora perchè l’Inter ha deciso questo cambio? Perchè Lukaku nonostante un numero minore di assist in questa stagione ha creato 14 opportunità e fornito 14 passaggi chiave, mentre Icardi solo 9 passaggi chiave e 13 creazioni di opportunità. Inoltre il belga ha una percentuale del 100 % di passaggi riusciti in area di rigore, mentre Icardi del 87.23 %.
L’attaccante del Manchester United, in media, tocca un numero maggiore di palloni a partita ossia 40, di cui 19 nella zona offensiva del campo, mentre l’ex capitano interista 26, di cui 13 in proiezione offensiva, ma nonostante ciò la differenza di passaggi riusciti a partita non è cosi elevata (68.6 % per Lukaku e 76.5% per Icardi).

Lukaku
Romelu Lukaku, attaccante del Manchester United

L’ultima statistica per cui Conte preferirebbe Lukaku ad Icardi è lo spirito di sacrificio, la voglia di duellare ed ovviamente la diversa fisicità (192 cm per il belga sommati a 96 kg contro i 181 cm dell’argentino uniti a 75 kg). Il neo tecnico interista difatti punta molto a ripartire del basso, ma anche a far salire la squadra con rilanci lunghi, sfruttando la fisicità dei suoi attaccanti: Lukaku in questa stagione ha effettuato ben 344 duelli aerei totali, contro i 186 di Mauro Icardi, oltre a 70 contrasti totali in favore del belga contro i 54 dell’argentino.

Lo strapotere fisico di Romelu Lukaku

La scelta di Conte

Questo è forse il motivo per cui Antonio Conte preferirebbe Lukaku ad Icardi, perchè dal punto di vista realizzativo i due bomber sono molto simili dal punto di vista dei numeri e della qualità nel trasformare le occasioni da rete in gol, con forse un leggero vantaggio per Icardi. Il problema è la difficoltà dell’argentino a dialogare coi compagni e a svolgere un ruolo chiave anche in fase di non possesso (nonostante nell’ultima stagione sia molto migliorato sotto questi punti di vista) a differenza del belga, in grado di far salire la squadra e dialogare con i compagni, grazie anche agli strappi dovuti alla sua velocità e al suo fisico.
L’Inter e Antonio Conte hanno già scelto Lukaku, ma voi chi scegliereste fra il belga ed Icardi?

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008