Il FC Lugano ha ufficializzato l’ingaggio dell’attaccante svedese Gerndt, in provenienza dal BSC Young Boys. Angelo Renzetti, presidente dei Ticinesi, si è espresso ai microfoni della RSI a proposito di questo fresco arrivo e degli altri movimenti di mercato.

In merito al 31enne ha affermato: “È stato quello che più di tutti ha voluto venire a Lugano e questo è già di buon auspicio. Conosciamo le qualità del ragazzo, fisicamente sta bene, dunque crediamo di aver fatto una buona operazione di mercato. Non è assolutamente un ripiego [riferendosi al ben noto interesse per Bahebeck, ndr.].”.

Sul confronto Bahebeck-Gerndt, Renzetti ha chiarito: “Ci tenevo a prendere Bahebeck perchè pensavo potesse inserirsi bene nel gioco, ma la squadra è più manovriera rispetto all’era Tramezzani [ora allena Tami, ndr.], dunque anche Gerndt è un ottimo elemento, è motivato e sono convinto che farà bene.”.

Il presidente ha chiarito la politica della sua società: “Vogliamo sempre aumentare il livello della rosa, se troviamo il giocatore che fa per noi cerchiamo di prenderlo”, prima di rivelare (in ottica futura): “Jonas Olsson ci servirebbe per puntellare la difesa, ma prima deve rescindere il contratto con la sua squadra [il Djurgardens, ndr.]. Mentre Luca Clemenza è un elemento di centrocampo molto duttile, bravo tecnicamente, deve solo farsi un po’ fisicamente. Lui vuole venire e noi lo vogliamo, dunque probabilmente chiuderemo questa trattativa.”.

CONDIVIDI
Luganese, alle prese con gli studi di Diritto a Neuchâtel, nel proprio tempo libero unisce volentieri i suoi interessi per la scrittura e per il calcio, occupandosi della squadra della sua Città. È uno dei co-fondatori di Sport Lugano.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008