Inizio gara con Sulmoni che devia in corner un tiro centrale di Juric, scattato sul filo del fuorigioco, appena al quarto minuto. Nove minuti dopo una bella combinazione la palla entra nella sfera d’azione di Juric, il cui tiro al volo da fuori area termina la sua traiettoria sulla traversa della porta luganese. Altra azione pericolosa al minuti 23, dove la palla, rasoterra, arriva a Juric, il cui tiro dal limite dell’area viene murato da Sabbatini. Si prosegue con azioni offensive ma non troppo pericolose fino agli ultimi minuti del primo tempo. A tre dalla ripresa, rapida azione del FC Luzern: apertura a destra, cross in mezzo e, a pochi passi da Da Costa, Juric gira di testa a lato e spreca un’occasione particolarmente favorevole. Al 46’ ammonito Sulmoni, in ritardo su Juric.

Si parte con il secondo tempo, primi minuti anonimi poi al 54’ Mariani da buona posizione non trova l’equilibrio necessario per concludere impensierendo Omlin. Due minuti doo cambio in casa Lugano: Marzouk prende il posto di Milosavljevic. Appena entrato Marzouk al limite dell’area semina il panico e alcuni avversari ma il suo tiro termina a lato. Ancora bianconeri un minuto dopo, Mihajlovic arriva sul fondo e con una sorta di pallonetto cerca Marzouk, che non riesce a colpire e ad andare in rete. Al 60’ primo cambio Lucerna: Lustenberger sostituisce Feka. Cinque minuti dopo viene ammonito Sabbatini: ferma irregolarmente il 15, all’altezza della trequarti. Ancora cambi al sessantaseiesimo per il Lucerna: fuori Custodio, dentro Ugrinic. Appena un minuto dopo cambio Lugano: out Vecsei, in Piccinocchi. A 20 dalla fine Scattato sul filo del fuorigioco, Marzouk si fa ipnotizzare da Omlin che, in uscita, blocca il tentativo del franco-marocchino. Ultimi cambi al 78’ per il Lucerna: out Knezevic, in Joao Oliveira. A 10 dal triplice fischio, errore ingenuo di Golemic in ripartenza, Itten crossa per Juric che, di testa, insacca alle spalle di Da Costa. Goal del vantaggio per il Lucerna, il Lugano cerca di riparare cambiando:out Crnigoj, in Culina, sul cronometro ne mancano 7. A cinque dalla fine ammonito il già citato Mihajlovic. Si vola nel recupero quando Joao Oliveira si invola verso la porta luganese, Sulmoni in scivolata riesce ad arginarlo all’ultimo momento. Triplice fischio

8’553 spettatori, partita ancora “estiva”: alle due squadre manca ancora un po’ di condizione fisica e, soprattutto al Lugano,delle pedine. Il FC Luzern, trascinato da un devastante Juric, si è meritato la vittoria finale.

CONDIVIDI
Luganese, alle prese con gli studi di Diritto a Neuchâtel, nel proprio tempo libero unisce volentieri i suoi interessi per la scrittura e per il calcio, occupandosi della squadra della sua Città. È uno dei co-fondatori di Sport Lugano.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008