#LodogoretsMilan 0-3, Cutrone, Rodriguez e Borini fanno sorridere i rossoneri: pagelle e tabellino del match

Cutrone

Si giocava alle ore 19.00 il match valido per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League tra Ludogorets e Milan. La squadra di casa arrivava da un discreto girone, quello C, nel quale si è classificata seconda alle spalle del solo Braga, eliminando il Basaksehir e l’Hoffenheim, due ottime squadre. I rossoneri si sono classificati primi invece nel girone D, mettendosi alle spalle, in ordine, AEK Atene, Rijeka ed Austria Vienna.

Nei padroni di casa l’esordio dell’attaccante Jakub Swierczok, arrivato lo scorso 19 gennaio dal Lubin per un milione di euro. Nella squadra italiana invece, ancora panchina per Andrè Silva, titolare ancora una volta il giovane Cutrone, dopo la bella doppietta di Sabato scorso a Ferrara, contro la SPAL.

Una curiosità: nella squadra di casa giocava, fino allo scorso anno, Josè Luis Palomino, uno degli acquisti più azzeccati dell’estate atalantina. Il numero 6 di Gasperini, insieme a tutta l’Atalanta, in contemporanea a questo match provava a fare il miracolo a Dortmund contro il Borussia.

Cronaca

Comincia meglio il Milan facendo possesso palla. Il primo tiro è di Kessie che dai 20/25 metri schiaccia troppo e calcia fuori. Su punizione invece la risposta dei padroni di casa. Fallo di Abate al limite dell’area e punizione battuta bene da Lukoki che sfiora il secondo palo. Vanno molto in difficoltà i rossoneri quando i due esterni li puntano: Vura e Lukoki sono semplicemente velocissimi. Al 16′ altra piccola occasione per il Milan: è Abate questa volta a calciare, la palla termina molto alta. Al 20′ arriva ancora un’opportunità per i rossoneri, questa sera in bianco: Patrick Cutrone va vicino alla rete del vantaggio. Poco dopo è Cicinho a calciare, palla che finisce molto larga alla sinistra di Donnarumma. In chiara confusione poi il Milan, tanti palloni persi, pochissimo possesso palla, solo i padroni di casa riescono a gestirla e a spaventare più volte la retroguardia rossonera. Inizia poi a prendere il pallino del gioco il Milan che inizia a macinare azioni da gol una dietro l’altra, l’ultima, la più pericolosa, in ordine temporale è per Bonaventura intorno al 42′: palla alta sopra la traversa. Al 45′ poi cross di Calhanoglu e colpo di testa di Patrick Cutrone: 1-0 Milan. Termina così il primo tempo coi rossoneri in vantaggio. All’inizio della ripresa entra Wanderson che spaventa la retroguardia avversaria al 51′. Al 55′ clamoroso incrocio dei pali colpito da Dyakov dal limite dell’area. Abate in chiara difficoltà nella ripresa, Gattuso corre ai ripari: al suo posto per l’ultima mezz’ora entra Ricardo Rodriguez che prende il posto in campo di Calabria che trasloca sulla fascia destra. Pochi minuti dopo ancora Calhanoglu imbuca per Cutrone che entra in area. Moti lo spinge da dietro: calcio di rigore per il Milan. Sul dischetto si presenta il nuovo entrato Ricardo Rodriguez che porta il Milan sul 2-0 spiazzando il portiere avversario. Al 65′ tocca ad Andrè Silva che prende il posto di Cutrone. L’ultimo cambio circa dieci minuti dopo: esce Calhanoglu, uno dei migliori in campo, entra Fabio Borini. Il Milan fa molto possesso palla nel finale facendo correre praticamente a vuoto tutta la squadra di casa. All’ultimo minuto è Fabio Borini a fare 0-3!. La partita termina così. Ludogorets-Milan è storia: 0-2. Le due squadre si incontreranno nuovamente tra sette giorni, in quel di San Siro ed i rossoneri, chiaramente, partiranno con un vantaggio di due gol.

Ludogorets (4-4-1-1): Renan 6; Cicinho 5.5, Moti 6, Plastun 4.5, Sasha 5.5; Vura 5.5, Abel 5.5, Dyakov 6, Lukoki 6 (81′ Kovachev s.v.); Marcelinho 5.5 (78′ Campanharo s.v.); Swierczok 5.5 (46′ Wanderson 6).

Milan (4-3-3): Donnarumma 6; Abate 5.5 (59′ Rodriguez 6.5), Bonucci 6, Romagnoli 6.5, Calabria 6; Kessie 6.5, Biglia 6, Bonaventura 6; Suso 6, Cutrone 7 (65′ Andrè Silva 6), Calhanoglu 7 (74′ Borini 6.5).

Ammoniti: Abate, Lukoki

Espulsi:

Marcatori: Cutrone, rig. Rodriguez, Borini

TOP 90ESIMO – Cutrone 7: segna il gol dell’1-0 e si guadagna il rigore che poi porta il Milan sul 2-0. Una menzione per Calhanoglu che ha giocato una grandissima partita.

FLOP 90ESIMO – Plastun 4.5: semplicemente inguardabile. Sbaglia tutto sia in impostazione che in fase difensiva.

CONDIVIDI