Semifinale da sogno ad Anfield per la Roma di Eusebio Di Francesco, arrivata a due partite dalla finale dopo la storica rimonta contro il Barcellona. Di fronte, però, il temibilissimo Liverpool di Jurgen Klopp.

Gara nella quale la Roma parte davvero molto bene. I giallorossi provano a mettere sotto i padroni di casa e danno l’idea di avere sotto controllo la partita. Al 18′ traversa dalla distanza di Kolarov che tira un missile con il sinistro: dopo la deviazione (rivedibile) di Karius, la palla termina sul ferro. Dopo questi primi 20 minuti di Roma, però, viene fuori la squadra di Klopp. Al 28′ e al 29′ Mané si divora due gol, al 34′ gliene annullano uno per fuorigioco. La rete, però, è nell’aria.

Al 35′ la Roma perde un brutto pallone a centrocampo e sulla ripartenza è Salah, con un pregevole sinistro a giro sotto la traversa, ad insaccare il gol dell’1-0. I giallorossi spariscono: la traversa di Lovren è il presagio di ciò che sta per accadere. Al 45′ contropiede velocissimo del Liverpool guidato da Firmino e Salah. Alla fine è ancora una volta l’egiziano, con un gran tocco sotto, a battere Alisson. 2-0 Liverpool.

Secondo tempo che riparte come era finito il primo, con il Liverpool in dominio. Al 56′ arriva la terza rete Reds: ancora Salah protagonista, questa volta con un assist. Pallone al centro dell’egiziano e tap in semplice per Mané. Passano 5 minuti ed è ancora Salah a mettere un pallone in mezzo per il quarto gol: rete di Firmino. Altri 8 minuti e arriva anche la quinta rete degli uomini di Klopp: calcio d’angolo che porta alla doppietta di Firmino, che di testa anticipa Strootman. Incubo Roma, sotto di 5 gol ad Anfield. I giallorossi, però, non smettono di crederci.

All’81’ Dzeko accorcia le distanze, con un gran gol a due passi da Karius. Passano 4 minuti e i giallorossi guadagnano un calcio di rigore per fallo di mano di Milner: sul dischetto si presenta Perotti che non sbaglia e sigla il 5-2. Ultimi minuti in attacco per la Roma, ma il gol non arriva.

Ad Anfield termina 5-2. Risultato pesante, ma per come si era messa la gara tanto di guadagnato. Al ritorno alla Roma servirà un’altra impresa, dopo quella contro il Barcellona.

Di seguito, tabellino e pagelle del match:

Formazioni e pagelle:

Liverpool (4-3-3): Karius 6, Alexander-Arnold 6.5, Van Dijk 6.5, Lovren 6, Robertson 6, Oxlade-Chamberlain s.v. (dal 15′ Wijnaldum 6.5), Henderson 6, Milner 6, Salah 8 (dal 75′ Ings s.v.), Firmino 7 (dal 93′ Klavan s.v.), Mané 6.5.

Roma (3-4-2-1): Alisson 5.5, Manolas 5, Fazio 5, Juan Jesus 4 (dal 65′ Perotti 6.5), Florenzi 5.5, Strootman 5.5, De Rossi 5 (dal 65′ Gonalons 5), Kolarov 6, Nainggolan 6.5, Under 5.5 (dal 46′ Schick 5.5), Dzeko 6.

TOP 90ESIMO – Salah: Prestazione da alieno. Due gol di pregevole fattura e due assist, incontenibile ogni volta che ha il pallone tra i piedi. Potrà sembrare esagerato, ma questa sera è stato da Pallone d’Oro. Da signore, non esulta nonostante i due gol segnati.
Mostruoso.

FLOP 90ESIMO – J. Jesus: Se da una parte c’è un mostruoso Salah, dal lato opposto a contrastarlo c’è un imbarazzante J. Jesus. L’egiziano fa quello che vuole anche per colpa sua. Sistematicamente saltato. Ha sulla coscienza almeno un paio di gol dei Reds. Inadatto?

Reti: 36′ Salah (L), 46′ Salah (L), 56′ Mané (L), 61′ Firmino (L), 69′ Firmino (L), 81′ Dzeko (R), 85′ Perotti (R, rig.);
Ammonizioni: 26′ J. Jesus (R), 39′ Alexander-Arnold (L), 74′ Lovren (L), 85′ Henderson (L), 88′ Fazio (R);
Espulsioni: 
Arbitro: F. Brych (GER).

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio: milanista.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008