Lettera dallo Scida per Crotone e il Crotone… Quando mi capita di passeggiare per il centro di Crotone, ancora oggi mi emoziono guardando i bambini che giocano a calcio nella piazzetta del Comune.

Proprio in quella piazzetta da bambino tirai io stesso con mio padre i primi calci ad un pallone, quando piano piano nasceva in me la passione per lo sport più bello del mondo. La passione per il calcio nella cittadina calabrese è qualcosa di magico, la si vede in ogni vicolo, in ogni parco. E pazienza se mentre si passeggia sulla lega navale arriva qualche pallonata. Il super santos è sacro, i bambini che giocano di più. L’amore per questo sport, e per la squadra, a Crotone si nota ogni giorno, sui balconi dei palazzi, sulle vetrine dei negozi, non si trovano 5 metri senza vedere almeno una bandiera o un pallone del Crotone Calcio.

La vera magia? Lo scorso anno. Una città intera è scesa in piazza per festeggiare l’incredibile quanto sognata promozione della scorsa stagione. L’amore per questo sport, per una squadra, per la squadra che rappresenta la propria città, è forse l’unica forza capace di unire i tifosi e non degli squali, di farci sentire tutti fratelli (e non me ne voglia la religione) pur essendo estranei. Questo amore, questa fratellanza, sarà l’arma in più per la squadra che a soli 5 punti dall’Empoli, potrebbe scrivere la seconda favola consecutiva del Crotone calcio. L’impresa sembra impossibile, la squadra ha molta grinta ma non è completa.

Il dodicesimo uomo in campo domenica contro l’Inter ci sarà sicuramente, e pazienza se il risultato non arriverà, la favola rossoblu va amata…

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008