Le notizie di calcio si leggono su Telegram?

Qualche settimana fa avevo fatto una promessa. Dopo aver raccontato come il giornalista per necessità si sta trasformando in influencer, Sono stato un po’ aggressivo vero il mestiere del giornalista ma da Twitter e da amici/colleghi su Whatsapp non ho ricevuto critiche. Good job.

Ora vorrei toccare un tema più critico. Canali Telegram di notizie di calcio. Partiremo dal saper scrivere un articolo, passeremo nel mondo dell’affiliate marketing e andremo a sguazzare nel mondo della pirateria.

Canali Telegram di notizie di calcio

Parto da zero, metti che venga ad informarsi qualche neofita del tema. Esistono canali Telegram dove vengono pubblicate notizie di calcio. Scritte sinteticamente in poche righe ma molto chiare. Sono sincero, non voglio criticare, non ho trovato nessun admin che non sapesse scrivere in tutti i canali consultati in questi indagine. A differenza degli influencer sportivi qui non farò nomi. Perché? Molti rischierebbero sanzioni civili e alcuni penali. Posso solo invitare a non seguire le pratiche descritte qui di seguito.

I canali Telegram hanno due format: notizia sintetica scritta in un messaggio o articolo copincollato da giornale che cita la fonte. E qualcuno dirà perché devo iscrivermi a un canale se già le app di notizie dei giornali mi inviano notifiche per sapere quello che mi serve.

Differenze tra un canale Telegram e un’applicazione di un giornale?

Il vantaggio è tutto dettato dalla illegalità. Infatti dopo aver messo la notizia alcuni mettono il tasto approfondisci in modo da non occupare troppo spazio nella chat. Facendo leggere una rassegna stampa all’iscritto in pochi secondi. Però di prima mattina arriva la prima violazione di legge. Si trovano edizione di tutti i quotidiani sportivi e non, in più anche qualche rivista.

Durante la giornata si piazza il link di qualche articolo sportivo in offerta o presunto prezzo d’affare con il referral di Amazon. Nulla di sbagliato. Non nascondo che anche noi abbiamo praticato questa pratica, nessuna illegalità. L’admin di Telegram ha anche competenze di affiliate marketing. Guadagnando una percentuale sulle vendite generate da quel link.

Fino ad arrivare alla giornata di gare, quanto mi manca il calcio. Passando il momento nostalgia, arrivano i link streaming. Qui arriva il vero guadagno consistente, ogni partita ha almeno un link per vederla in maniera pirata e non pagare le pay tv. Quanto suona maniera pirata, però dire in streaming illegale è un po’ da boomer. Non ho verificato nessuno dei link, ho solo accertato con un tool di debug che il link fosse online e non fosse solo un link di vetrina.

I giornali un po’ vecchi e impolverati sanno che questo nemico li sta distruggendo senza che loro se ne accorgano?

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008