Goleada all’Olimpico, con una Lazio che travolge il Sassuolo, passato in vantaggio grazie ad un rigore di Berardi, con 6 gol orchestrati da uno splendido Luis Alberto, nel miglior periodo di forma della sua permanenza nella Capitale. Doppietta per lui e assist per De Vrij, di Parolo (doppietta) e Immobile (su rigore) gli altri gol, che attestano gli uomini di Inzaghi in zona Champions.

La Lazio amministra il gioco con autorità sin dai primi minuti, ma la prima occasione e per gli ospiti: palla in profondità di Berardi per Lirola che serve Sensi in area, che però calcia alto. Al 21′ Letschert si fa male in uno scontro di gioco e deve lasciare il posto a Peluso. Al 26′ De Vrij stende in area Matri lanciato da Duncan, per Maresca è rigore; se ne incarica Berardi che spiazza Strakosha mandando il Sassuolo sull’1-0. Alla mezzora il Sassuolo ci riprova in contropiede: Berardi, servito in area da Adjapong, calcia debolmente favorendo il recupero del portiere; tre minuti dopo lo stesso Berardi serve Duncan, che si trova a tu per tu con Strakosha ma gli tira addosso il pallone. Al 36′ si vede la Lazio con Immobile che devia alto un cross di Milinkovic-Savic, tre minuti dopo è Lulic a sciupare un’altra opportunità, calciando male il pallone servito da Parolo, dopo che quest’ultimo aveva provato a concludere di testa. Si fa male anche Peluso, che venti minuti prima era subentrato a Letschert: testa contro testa con Lulic e Mazzitelli lo sostituisce. Nel primo minuto di recupero Luis Alberto fulmina Consigli con una punizione dal limite che si infila all’incrocio, parità appena prima di tornare negli spogliatoi.

ParoloIn avvio di ripresa i biancocelesti spingono forte; al 52′ Marusic impegna Consigli in respinta, Immobile viene anticipato di un soffio da Acerbi, che manda in angolo; poco dopo Radu calcia fuori di poco. Al 56′ i laziali passano in vantaggio: De Vrij riscatta il fallo da rigore svettando su cross di Luis Alberto e battendo Consigli, Duncan e Cannavaro. Appena il tempo di mettere il pallone a centrocampo e la Lazio fa il terzo con Luis Alberto, che trova la doppietta personale sfruttando un pallone vagante in seguito ad un intervento sfortunato di Consigli su pressione di Immobile, ben lanciato da Leiva. Al 64′ arriva anche il quarto: Adjapong anticipa Lulic, pescato da Immobile, ma regala il pallone a Parolo, che batte Consigli e permette ai suoi di dilagare. 5 minuti e lo stesso Parolo fa cinquina: Consigli respinge su Lulic e Marusic, ma non può nulla sul centrocampista italiano, 5-1, Sassuolo distrutto. Al 72′ standing ovation per Luis Alberto, che lascia spazio a Nani. C’è tempo per un rigore anche per i padroni di casa: Mazzitelli travolge Immobile, che non sbaglia dal dischetto, 6-1! Per fortuna degli ospiti è anche il risultato finale, che si concretizza dopo 2 minuti di recupero di pura formalità.

LAZIO – SASSUOLO 6-1 (1-1)

Lazio (3-5-2): Strakosha 6.5; Patric 6.5, De Vrij 6.5 (67′ L. Felipe 6), Radu 6 (86′ Mauricio sv); Marusic 6, Parolo 7.5, Leiva 6, Milinkovic-Savic 6, Lulic 6.5; L. Alberto 8 (72′ Nani 6), Immobile 6.5. All. Inzaghi 7
A disp.: Guerrieri, Vargic, Caicedo, Di Gennaro, B. Jordao, Lukaku, Murgia, Palombi.

Sassuolo (3-5-2): Consigli 5; Letschert 6 (21′ Peluso 6 > 43′ Mazzitelli 4.5), Cannavaro 5, Acerbi 5; Lirola 5, Sensi 5.5, Missiroli 5.5 (58′ Politano 5.5), Duncan 5.5, Adjapong 5.5; Berardi 6, Matri 6. All. Bucchi 5.5
A disp.: Pegolo, Biondini, Cassata, Falcinelli, Gazzola, Marson, Rogerio, Ragusa, Scamacca.

ARBITRO: Fabio Maresca (Napoli)

MARCATORI: 26′ rig. Berardi (S), 46′ pt L. Alberto (L), 56′ De Vrij (L), L. Alberto (L), 64′ Parolo (L), 70′ Parolo (L), 81′ rig. Immobile (L)

AMMONITI: Berardi (S), De Vrij (L), Adjapong (S), Sensi (S), Immobile (L)

ESPULSI: –

NOTE: Recupero 3′ pt, 2′ st

TOP 90ESIMO – Luis Alberto: una splendida punizione per il momentaneo pareggio, l’assist per il 2-1 e il gol della sicurezza per il 3-1; assoluto protagonista e ovazione meritata al momento di lasciare il campo.

FLOP 90ESIMO – Mazzitelli: subentra a Peluso a fine primo tempo, partita opaca e rigore causato nel finale. Non proprio una giornata da ricordare per il giovane.

 

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008