#LazioRoma, Pallotta: “C’è dispiacere per i legni”

pallotta

James Pallotta, presidente della Roma, ha parlato a Premium Sportdopo dopo il pareggio contro la Lazio.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Certamente non è stata una serata bella come quella col Barcellona. La settimana è stata difficile, c’è dispiacere per i legni. Non pensiamo ancora al Liverpool perché prima ci sono altre due partite. Ora pensiamo a Genova, il Liverpool non è un sogno solamente per i romanisti: anche a Boston si sognava questa partita”.

Sul nuovo stadio: “Adesso la partita è politica: c’è tempo fino a luglio. Un peccato per i tifosi il fatto che non potranno avere entro tempi brevi il loro stadio”.

Sulla corsa Champions: “Non sono preoccupato delle altre squadre come Inter o Lazio, sono più concentrato su quello che fa la Roma”.

Sulla mancata cessione di Dzeko: “Ascoltare tutte le offerte è importante, nessuno ne ha fatta una seria e concreta per lui. Abbiamo semplicemente risposto a delle telefonate sul suo conto”.

Su Salah: “Lui è un giocatore fantastico ed ha ancora un sacco di amici all’interno della squadra. Non sarà come incontrare uno sconosciuto, e qui a Roma ha pure lasciato un bel ricordo”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.