La Lazio è uscita sconfitta dal big match contro il Napoli dopo essere passata in vantaggio con il gol di De Vrij, al quale hanno risposto Koulibaly, Callejon, Mertens e Jorginho.

Simone Inzaghi, tecnico dei biancocelesti, ha commentato così la gara ai microfoni di Premium Sport:

“Abbiamo fatto la partita che avevamo preparata, e l’abbiamo fatta nel migliore dei modi. Eravamo incisivi, coraggiosi. La squadra mi piaceva. Peccato per quello che è successo. Adesso dobbiamo fare queste partite che mancano prima della sosta come meglio potremo, e poi speriamo di recuperare qualcuno. Ho dovuto rinunciare anche a Milinkovic. Avevamo fatto un buon primo tempo ed eravamo stati molto bravi. Siamo andati meritatamente in vantaggio, poi abbiamo avuto questa serie di infortuni che penso non sia mai capitato nella storia della Lazio. Ora dovremo essere bravi a mettere questa gara alle spalle, e a ripartire già da domani. C’è sicuramente rammarico perché non sarebbe finita così senza questi episodi.”

MILINKOVIC“Sergej già ieri aveva un problema al flessore, e per questo ho optato per cambiarlo. Quello che accade in un campionato intero è capitato in una partita sola. Adesso analizzeremo quello che è successo. Abbiamo giocato tanto in questo periodo, ho cercato di cambiare e alternare, ma gli infortuni ci sono stati lo stesso. In difesa eravamo già n emergenza, e adesso dovremo fare il possibile per mettere insieme tre giocatori per domenica”.

DE VRIJ – “La scorsa volta lo avevo tolto per precauzione. Oggi invece ha sentito l’adduttore tirare. Ho optato con Leiva perché volevo tenere il palleggio. Probabilmente potevamo evitare il primo gol, ma in quelle condizioni avremmo perso lo stesso”.

SCUDETTO“Juve o Napoli per lo scudetto? La Juve è ancora un po’ avanti, ma il Napoli è stata brava a mantenere tutti i giocatori. Sono entrambe un gradino sopra a tutte, negli scontri diretti vedremo chi avrà la meglio”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.