Ciro Immobile, attaccante della Lazio, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la tripletta rifilata al Diavolo (che ha perso 4-1 all’Olimpico).

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Ho raggiunto la maturità e sono sereno, lo sapevo anche dopo la Spagna. Oggi per noi era difficile rialzarci dopo il pareggio contro la Spal, tutti dicevano che avevamo mollato dopo la Supercoppa. Non molte squadre faranno quattro gol al Milan”.

Se possiamo rientrare tra le 4-5 squadre in lotta per la Champions? “Credo che la strada sia quella giusta, quella della compattezza del gruppo e dello spirito di sacrificio l’uno verso l’altro”.

Io centravanti dell’Italia? “È una grande responsabilità, soprattutto nell’anno del Mondiale. L’Italia ha avuto tanti attaccanti”.

Il pallone? “Lo porto alle mie bimbe”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".