#LazioBenevento, pomeriggio pazzo all’Olimpico: biancocelesti trionfanti per 6-2

Si è appena conclusa la sfida dell’Olimpico di Roma tra Lazio e Benevento, valevole per la 30^giornata del campionato di Serie A TIM 2017/18.

Al 2’ subito primo squillo da parte degli ospiti, con Guilherme che libera Lombardi, ex di turno, che spara di poco al lato. Cinque minuti dopo l’evento che cambia l’inerzia della gara: Puggioni esce fuori area per bloccare Immobile e tocca di mano, Calvarese estrae il rosso, condannando i Sanniti all’inferiorità numerica. Al 19’ Anderson lancia Immobile che taglia la difesa giallorossa e buca il subentrato Brignoli. Quattro minuti dopo Cataldi, altro ex del match, pareggia i conti su calcio di punizione battuto dal limite dell’area che sorprende Strakosha. Prima frazione che finisce con poche altre occasioni degne di nota, con la Lazio che comunque fatica a far valere la proprià superiorità numerica.

Sorpresa all’apertura del secondo tempo: è il minuto 51’ quando Lombardi salta Patric e serve Guilherme in mezzo, col brasiliano che buca Strakosha, provocando i fischi del pubblico di casa. Al 60’ pareggio per i biancocelesti, con Luis Alberto che scucchiaia per il neoentrato Caicedo che da pochi passi non fallisce l’appuntamento al goal. Tra 66’ e 68’ sbandamento generale dei Sanniti, che subiscono due reti da De Vrij prima, che sfrutta un angolo battuto ottimamente da Luis Alberto, e Immobile poi, lesto ad approfittare di un rinvio maldestro di Brignoli. All’83’ arriva la rete del 5-2, con Leiva che dai venti metri insacca con una bella conclusione angolata. Nei minuti di recupero arriva la rete del definitivo 6-2, con Luis Alberto su calcio di rigore.

Lazio (3-5-2): Strakosha 5; Bastos 5 (46’ Caicedo 6.5), De Vrij 7, Luiz Felipe 6; Patric 5.5, Luis Alberto 7.5, Leiva 7, Parolo 6 (75’ Milinkovic-Savic 6), Marusic 6.5; Felipe Anderson 6, Immobile 7.5 (74’ Nani 6). A disposizione: Vargic, Guerrieri, Basta, Caceres, Di Gennaro, Murgia. Allenatore: Simone Inzaghi 6.5.

Benevento (4-2-3-1): Puggioni 4; Letizia 5 (65’ Venuti 6), Tosca 5.5, Djimsiti 5, Costa 5.5; Sandro 5.5, Cataldi 6.5; Guilherme 6.5, Lombardi 6.5, Djuricic 5.5 (73’ Del Pinto 5.5); Iemmello sv (10’ Brignoli 4.5). A disposizione: Gyamfi, Rutjens, Volpicelli, Billong, Coda, Sanogo, Brignola, D’Alessandro. Allenatore: Roberto De Zerbi 6.5.

Direttore di gara: Sig.Calvarese di Teramo 6

Marcatori: Immobile 19’, 68’, Caicedo 60’, De Vrij 66’, Leiva 83’, Luis Alberto 90’ rig. (L); Cataldi 23’, Guilherme 51’ (B)

Espulsi: Puggioni (B)

Ammoniti: Letizia, Brignoli, Sandro, Costa (B)

Top 90esimo – Luis Alberto 7.5: Finalmente Luis Alberto! Dopo diverse giornate di buio per il trequartista spagnolo, arriva una prestazione degna dei livelli che aveva mostrato ad inizio stagione. Con due assist ed un rigore trasformato è stato sicuramente il valore aggiunto dei biancocelesti quest’oggi.

Flop 90esimo – Puggioni 4: Espulsione molto ingenua del portiere dei Sanniti, che dall’alto della sua età e della sua carriera in massima serie dovrebbe essere da collante e da esempio tra i suoi. Lascia i compagni in inferiorità numerica dopo appena 10’ con un ingenuo tocco di mano in uscita, e viene sostituito da un Brignoli, che si è comportato in maniera non molto migliore di lui.

 

Guarda Anche...

CONDIVIDI