Con tutta probabilità, nemmeno con il massimo ottimismo Claudio Lotito avrebbe potuto immaginarsi che Sergej Milinkovic-Savic, attuale stella della Lazio allenata da Simone Inzaghi, potesse raggiungere il potenziale mostrato al giorno d’oggi.

Al momento del suo approdo a Roma, la Lazio versò 6 milioni di euro nelle casse del Genk, battendo la concorrenza della Fiorentina. Nell’accordo era compreso il 50% di un’eventuale futura cessione del centrocampista da destinare al club belga, clausola che però, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, è venuta a cadere.

Infatti, la Lazio ha appena versato nelle casse del Genk 9 milioni, somma utile per far sì che il precedente accordo potesse essere cancellato definitivamente. A riportare è la redazione di Goal.com.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008