Lazio, Strakosha: “Il mio idolo è Buffon. Dispiace per l’Italia, meritavano la qualificazione ai Mondiali”

strakosha

Il portiere della Lazio Thomas Strakosha ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport ed ha parlato di diversi argomenti, riguardanti sia l’ambiente biancocelesti che quello italiano in generale, riservando qualche parole anche per la Nazionale Italiana.

L’estremo difensore albanese ha, prima di tutto, parlato del suo idolo calcistico, citando Gianluigi Buffon, ed ha poi parlato della mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali 2018 a causa dell’eliminazione ai preliminari arrivata dopo il doppio confronto con la Svezia. Il 22enne ha affermato che è stato brutto vedere il suo idolo ed i suoi compagni di squadra, ovvero Parolo e Immobile, in lacrime, ma ha poi aggiunto che sa che questi ultimi sono dei perfezionisti e che cercheranno di prepararsi al meglio per il Derby, da giocare contro la Roma, per riscattarsi.

Ecco le parole di Strakosha:
“Il mio modello è mio padre, ma l’idolo è Buffon. È stata dura vederlo triste dopo lo spareggio contro la Svezia. L’Italia e gli italiani si aspettavano la qualificazione e Buffon meritava un finale diverso con la maglia azzurra. Mi ha trasmesso tristezza. Parolo e Immobile erano molto dispiaciuti, non sono abituato a vederli così tristi, ma è normale perché il Mondiale è una cosa bellissima. Sentivano il peso di portare l’Italia in Russia, non ce l’hanno fatta ma hanno messo tutto quello che avevano. È mancata un po’ di fortuna. Loro sono dei perfezionisti, ora siamo concentrati sul derby e daremo il massimo”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI