Nani è stato senz’ombra di dubbio il colpo più importante della Lazio in questo calciomercato.

ll portoghese, arrivato il 31 agosto per sostituire Keita, è un profilo internazionale oramai da molti anni, perno della nazionale portoghese campione d’Europa lo scorso anno. L’ex Valencia è stato presentato alla stampa questa mattina, queste le sue parole:

Cosa ti ha spinto a sposare il progetto Lazio?

“E’ una mia caratteristica, mi avvicino sempre alle sfide con tante motivazioni. Sono qui per aiutare la squadra, in tutti i modi in cui posso. Porto la mia esperienza passata, sono molto motivato”.

Come stai fisicamente? Già domenica ti possiamo vedere?

“Non è possibile giocare domenica, sto seguendo un programma individuale per ritrovare la condizione. Quando sarò pronto per il fisioterapista e per il mister darò il mio meglio”.

Che ambiente hai trovato? Hai già parlato con Inzaghi?

“Sono felice, motivato e fiducioso. Le sensazioni sono positive, il mister mi ha accolto bene, mi ha presentato la squadra. Non abbiamo parlato dei dettagli perché mi sto concentrando a recuperare dal mio infortunio”.

Cosa vuoi trovare a Roma rispetto alle esperienze passate? Dove metti la Lazio nella griglia di partenza del campionato italiano?

“Penso che il calcio italiano abbia fantastici giocatori, da tempo pensavo di poterci arrivare e ora mi godo la mia avventura. Per quanto riguarda la posizione della Lazio dipenderà da molti fattore, è difficile prevederlo, dobbiamo lavorare

Il nuovo Klose? Cosa rappresenta CR7?

“Non sono qui per paragonarmi con nessun giocatore che ha giocato in questo club. Sono qui per fare il mio lavoro, per fare il meglio, so che qui ci sono stati tantissimi grandi giocatori e rispetto la loro storia. Ma il mio scopo non è essere qui per paragonarmi con gli altri del passato. Cristiano Ronaldo è un giocatore del Real Madrid e gioca con me in Nazionale”.

Senti una certa responsabilità? Su di te ci sono molte aspettative…

“Non mi sento il migliore giocatori, sono venuto qui per mostrare le mie qualità, ma la squadra deve essere unita per arrivare lontano”.

Cosa pensi di Immobile?

“E’ un fantastico giocatore, ho l’opportunità di giocare con un grande attaccante. Spero che possa aiutarlo e continuare a farlo segnare”.

Ti hanno già parlato del derby?

“Dobbiamo dimostrare che siamo i migliori. Ho giocato diversi derby nella mia carriera, non so quale sia il più difficile. Ma abbiamo altre cose su cui concentrarci, pensare ora al derby magari può portare a qualche distrazione. Dobbiamo lavorare con concentrazione”.

Il tuo ruolo preferito? Quali sono le tue aspettative in vista del Mondiale?

“Mi aspetto una grande stagione da questa squadra. Ho giocato in diverse posizioni, posso giocare in tutti i ruoli d’attacco, in Nazionale gioco come attaccante, mentre al Valencia mi sono mosso come ala”.

Hai parlato con Cristiano Ronaldo? Perché hai lasciato Valencia e hai scelto la Lazio?

“Sono qui, ho deciso di lasciare il Valencia perché ho visto una grande opportunità di unirmi a un grande club, in questo momento della vita ho pensato fosse meglio per me venire qui. Non ho parlato con Ronaldo, sono infortunato e non l’ho visto in Nazionale. Ci parlerò sicuramente”.

Che impressione ti ha fatto Inzaghi? Come ti ha accolto la squadra?

“L’allenatore mi ha accolto in maniera eccellente, anche i giocatori sono stati calorosi, sono stato accolto in modo positivo”.

CONDIVIDI