Alessandro Murgia, centrocampista della Lazio e della nostra Under 21, al termine dell’amichevole di ieri contro la Slovenia, intervistato da lalaziosiamonoi.it ha parlato dei più svariati argomenti, parlando sia della Lazio che della sua esperienza in Nazionale.

Queste le sensazioni del giocatore nel vestire la maglia azzurra: “È sempre un’emozione giocare per la Nazionale, una cosa che ti inorgoglisce, ogni partita per me è diversa, unica come la prima convocazione. Gol sfiorato? Sì, speravo che quella palla entrasse. L’importante, però, era la prestazione della squadra. Abbiamo dimostrato il nostro valore, ora andiamo avanti e pensiamo a migliorare”.

Sul gol in Supercoppa contro la Juve:
“Sembrava di essere dentro un sogno, per me che sono cresciuto con quella maglia fin da bambino. Ci ho messo qualche giorno a realizzare, ma voglio vederlo come un punto di partenza, voglio fare tante altre cose nella mia carriera”.

Sul rapporto con Inzaghi:
“Il lavoro della Lazio e di Inzaghi, su di me come sugli altri giovani, è stato importantissimo. Il mister mi ha cresciuto, mi ha concesso questa occasione che mi sono sudato tanto. Lo devo ringraziare, ma preferisco farlo sul campo”.

Sull’ampiezza e la qualità della rosa laziale:
“Stimolante, dobbiamo affrontare tre competizioni e ci vuole una rosa importante per centrare l’obiettivo stagionale, ovvero rimanere ai piani alti della classifica”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008