Dopo un Mondiale giocato sottotono il “Sergente” della Lazio Sergej Milinkovic-Savic ha parlato del suo futuro, lasciando aperta una porta all’addio al club biancoceleste.

Ecco le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport:

“Tutti i giornali parlavano di me, ma io sono venuto qua co­me un giovane con poca espe­rienza: in nazionale ho giocato pochissimo…Penserò al mio futuro dopo il torneo. Prima riposo. Torno a casa, al­la Lazio, dove ho un contratto. Poi vedremo se resto o vado via, dipende dal presidente e da Igli Tare. Parlerò con loro. Ogni giorno vedo spun­tare una squadra diversa che mi vorrebbe, è uno stimolo. La Juve è una grande squadra, al top in Italia: lo si vede dagli scudetti e dalle coppe Italia in bacheca. In più c’è anche mio fratello a Torino, anche se devo vedere cosa fa lui. Ora rientro e vedrò se restare o se andare. Di­pende dalla società. Trovo sempre cose da correg­gere. Ma porto a casa anche tanti ricordi. Neymar lo avevo visto solo in tivù…io non ho detto che vado via dalla Lazio…”.

 

CONDIVIDI
Salve a tutti, mi chiamo Mario e sono un grande appassionato di calcio. Inoltre mi interesso anche ad altri sport come tennis, basket e nuoto. Per il futuro il mio sogno è diventare un grande giornalista sportivo. Non dico la squadra del mio cuore, sta a voi indovinarla... :=)

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008