A Roma i festeggiamenti per il derby, in casa Lazio s’intende, non sono ancora finiti. Senad Lulic infatti ci tiene ad elogiare il gran lavoro fatto dai biancocelesti, l’ha fatto ai microfoni del portale svizzero Argauer Zeitung.

Ecco quanto evidenziato da Lalaziosiamonoi qui di seguito: “La chiave della partita è stata la serenità e il sacrificio. La Lazio non aveva nulla da perdere. Loro dovevano invece vincere per forza e questo gli si è ritorto contro. Terzo posto? Non credo ci siano possibilità, dobbiamo concentrarci sul quarto posto e sulla finale di coppa Italia. Quel rigore concesso alla Roma ci ha fatto arrabbiare, non esisteva. Volevamo vincere a tutti i costi, sia per la rivalità, ma anche per la lotta europea. Abbiamo dato tutto e poi abbiamo festeggiato negli spogliatoi. Keita? Era ben posizionato, non dovevo essere egoista. Era importante solo vincere”.
 

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008