Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Sassuolo.

Ecco quanto riportato da Tuttomercatoweb.com:

Sulle parole di Immobile: “Ha detto bene, stiamo facendo quello che chiedevo ad inizio anno: rimanere in alto assieme alle grandi. Nonostante le avversarie si siano rinforzate, è quello che dobbiamo fare quest’anno. Siamo solo all’inizio, c’è ancora da lavorare”.

Sul gruppo: “In questi due anni il gruppo mi ha aiutato tantissimo. Ho trovato giocatori con grandissima disponibilità. Ho sempre cercato di rendere partecipi tutti, l’anno scorso come quest’anno”.

Sui possibili recuperi: “Devo vedere le condizioni di Luis Alberto e De Vrij, che ieri ha lavorato parzialmente. Vedremo oggi pomeriggio come risponderanno. per gli altri infortunati, se ne riparlerà dopo la sosta”.

Su quanto fatto fino ad ora: “Siamo andati molto bene, partendo il 13 agosto senza fermarsi. Abbiamo fatto ottimi risultati. normale che sia soddisfatto, ma so anche che le aspettative su di noi si sono alzate: dovremo essere bravi a mantenere questo ritmo. Spero con la sosta di recuperare forze e giocatori”.

Su Nani: “Nell’ultima settimana ha lavorato molto bene, veniva da un brutto infortunio. Ho trovato un grande giocatore, pensavo di utilizzarlo già giovedì. E’ pronto per giocare”.

Su Mauricio e Marusic: “Già domenica a Verona ho tenuto Mauricio in grandissima considerazione. Lo conosco bene, ieri si allenato, è un giocatore pronto. Marusic mi ha impressionato, ha tanto voglia ed è un professionista serio. L’unico suo problema è la lingua, ma tatticamente è molto intelligente. Adesso sta migliorando anche cola la lingua e si vede in campo”.

Sul Sassuolo: “Viene da una sconfitta immeritata, ha giocatori che possono metterci in difficoltà. Dovremo essere bravi per tutta la partita perché il Sassuolo verrà a Roma per fare risultato”.

Sull’emergenza difesa: “Tutte le partite sono banchi di prova. A verona non abbiamo concesso quasi nulla, giovedì in Europa solo un paio di azioni. Domani dovremo essere bravi a lavorare bene con i reparti”.

Sulla classifica: “Vedendo le due partite dove abbiamo perso punti, potevamo fare sicuramente di più. ma grosse recriminazioni non possiamo farne”.

Sui Luis Felipe: “Ha dimostrato che può stare alla Lazio. E’ giovane, sveglio, che parla la lingua e che ha voglia di imparare dagli altri giocatori più esperti”.

Sull’ipotesi Immobile-Caicedo: “Hanno già dimostrato di poter giocare insieme. Sono contento del gol di Caicedo in Europa perché dà sempre tutto, ci potrà aiutare nelle prossime gare”.

Su Milinkovic-Savic: “Ha avuto un affaticamento prima di Verona, non lo abbiamo rischiato. Domani penso possa partire dall’inizio”.

Ancora su Immobile: “Quello che mi ha colpito di più è il modo in cui si è calato nella nostra mentalità fin dal primo giorno del suo arrivo a Roma. L’ho definito leader, per come si impegna e per l’esempio che dà ai compagni”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008