Andrea Manfredonia, agente tra i tanti dei giovani attaccanti Marco Tumminello della Roma e Simone Palombi della Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Tuttomercatoweb, soffermandosi in particolare sulla situazione relativa al secondo.

Che sensazioni hai sulla Roma?
“Ci sono dei segnali molto positivi sia dal punto di vista del gioco che dell’affiatamento dei nuovi arrivati, Ci sono i presupposti per replicare una stagione ad alto livello”.

Monchi punta molto sui giovani, Tuminiello potrà diventare un prodotto interno su cui investire?
“Roma è una piazza esigente e servono giovani bravi e all’altezza delle aspettative stagionali”.

Cosa ti aspetti per Simone Palombi?
“L’ho visto molto cresciuto come uomo e come calciatore. L’esperienza a Terni lo ha formato ed è pronto per recitare un ruolo nella Lazio sia in campionato che in Europa League e coppa Italia. E’ arrivato il momento per far parte dell’organico di una squadra di Serie A e della Lazio di cui è tifoso. Poi Inzaghi lo conosce bene dai tempi degli allievi e della primavera. Il banco di prova era valutare il giocatore dopo un anno e si è fatto trovare pronto durante il ritiro di Auronzo”.

Si può puntare su Palombi come vice Immobile?
“I giovani devono fare un passo alla volta senza avere troppa pressione addosso soprattutto a Roma che è una piazza esigente. Un contesto organizzato gli permette di crescere al meglio. Alla Lazio serve creare un reparto offensivo all’altezza e al tempo stesso creare un percorso di crescita per i giovani”.

C’è un interesse della SPAL?
“Con Simone parlo poco di mercato perché voglio che abbia la mente sgombra. Oltre alla SPAL, ci sono state tante squadre interessate al ragazzo. L’obiettivo però rimane dimostrare il suo valore con la maglia biancoceleste”.

Come giudichi i movimenti delle squadre italiane?
“Rispetto allo scorso anno ci sta molto più equilibrio che rende il campionato più affascinante. Le milanesi sono rafforzate, la Lazio e la Roma sono sempre competitive mentre il Napoli non ha toccato nulla. Da qui a fine mercato mi aspetto altri colpi per perfezionare le squadre visto che manca ancora il mese di agosto”.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008