Quarto posto, Europa League senza preliminari: la stagione 2016/2017 per l’Atalanta è stato un vero e proprio sogno ad occhi aperti. Una storia simile a quella di Sassuolo e Torino, per citare alcune favole del calcio nostrano degli ultimi anni.

Tornando a parlare del Sassuolo, la stagione appena conclusasi non è stata affatto semplice per i neroverdi, che proprio “a causa” dell’Europa League hanno perso tanti calciatori per infortuni più o meno seri. Ci si augura, ovviamente, un destino diverso per l’Atalanta e per tutto il calcio italiano.

Ad oggi, l’undici base di Gasperini dovrebbe essere un 3-4-2-1 con Berisha, Toloi, Caldara, Masiello, Hateboer, Freuler, Cristante, Spinazzola, Ilicic, Gomez e Cornelius. Analizzando la formazione, i bergamaschi restano comunque competitivi, nonostante le perdite di Kessiè e di Conti. Le alternative, poi, in determinati ruoli ci sono. Cosa manca alla Dea? Probabilmente qualche sostituzione di qualità a centrocampo. Qualche calciatore che sia in grado di incidere così come ha fatto Freuler a partita in corso lo scorso anno. Qualche calciatore che possa entrare dalla panchina e saltare l’uomo nel breve, creare superiorità numerica, in determinate partite in cui si farà fatica a buttarla dentro. Gasperini è stato onesto ed ha detto “se continuiamo a cedere calciatori dovremo ridimensionare i nostri obiettivi. Oggettivamente, il quarto posto sembra irraggiungibile: Juventus, Roma e Napoli sono superiori e si sono classificate meglio dei bergamaschi anche l’anno scorso, in più quest’anno c’è un Milan ultra competitivo ed un’Inter che si sta rafforzando. Un obiettivo concreto potrebbe essere la vittoria della Coppa Italia, a patto di avere un tabellone favorevole. In campionato però i bergamaschi non son spacciati come tanti credono. Riuscirà probabilmente a fare un buon campionato forte della voglia dei giovani che ha in rosa e forte del gioco che riesce ad imporre il proprio allenatore.

L’Atalanta, ad ogni modo, vuole continuare a stupire e a fare bene, con il sogno Europa che continua.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008