Per il Milan di Stefano Pioli è iniziata la Serie A. La prima gara di campionato li ha visti impegnati in trasferta a Marassi contro la Sampdoria di Roberto D’Aversa. Il Diavolo ha vinto di misura per 1 a 0 grazie al goal di Brahim Diaz, realizzato al nono minuto di gioco. I rossoneri, capitanati da Davide Calabria, hanno fornito un sacco di spunti e chiavi di lettura per la stagione che verrà.

Il duo Tonali – Krunic a guidare il centrocampo

Innanzi tutto, è stato dato “un assaggio” di quello che potrebbe essere il centrocampo del Milan per il prossimo mese di gennaio, visto che Kessie e Bennacer (ieri fuori rispettivamente per infortunio e scelta tecnica) saranno assenti perché impegnati in Coppa d’Africa. Pioli, infatti, ha schierato accanto a Sandro Tonali (tra i miglior in campo) Rade Krunic. In attesa del ritorno di Bakayoko, il bosniaco è l’unica soluzione possibile. Se da un lato si è sentita l’assenza di fisicità in mezzo al campo, dall’altro l’ex Brescia è stato un ottimo metronomo.

Le sue parole a fine partita ai microfoni di Sky sono il manifesto di quella che sarà la sua stagione, quella del riscatto. “Più che di apprendistato è stato un anno con difficoltà e tanti errori, quello della scorsa stagione. Mi serviranno molto – riporta Milan News – per questa stagione e per migliorare ancora. Quest’anno è fondamentale per me e per il Milan: siamo partiti bene e dobbiamo continuare così“.

Il goal di Brahim Diaz

Da valutare positivamente anche la partita di Brahim. Diaz, o forse meglio Brahim Diez. Lo spagnolo al suo secondo anno al Milan ha ereditato la maglia n. 10 da Hakan Calhanoglu. La speranza dei tifosi è che l’ex Real sia in grado di onorarla meglio di quanto fatto dal turco ex Leverkusen, tuttavia – per quanto talentuoso – non può certamente fare tutto da solo, soprattutto alla sua età. Tre competizioni per un solo trequartista sono tante. Stante l’impossibilità di adattare Rebic o Leao a questo ruolo, la dirigenza si trova chiamata a fare un ultimo sforzo sul mercato per non lasciare con una sola scelta mister Pioli: il tanto atteso trequartista.

Fiducia in Leao da Pioli?

A proposito di Leao, la sua titolarità dal primo minuto potrebbe essere sintomo di una nuova ventata di fiducia da parte di dirigenza ed allenatore per il portoghese. Accostato durante tutta l’estate a diversi club (soprattutto di Premier), il ragazzo sembra ora orientato verso la permanenza. Lo scorso anno, salvo i primi mesi, è stato molto deludente e al di sotto delle aspettative. Adesso, quindi, c’è poco da perdere e tutto da guadagnare. L’etichetta di “Niang-bis” è dietro l’angolo.

La partita di Maignan

Naturalmente, poi, non può non farsi menzione della partita magistrale disputata da Mike Maignan. Nel primo tempo è impegnato diverse volte su azioni pericolose della Sampdoria. Nel secondo tempo salva il risultato messo a rischio da un pasticcio difensivo di Theo. La sua partita però non è solamente fatta di ottimi interventi tra i pali. L’ex Lille, infatti, si è distinto positivamente per il suo ottimo uso dei piedi. L’azione del goal nasce da un suo lancio, così come altre azioni pericolose, poi non concretizzate.

Florenzi: un jolly tuttofare

Dulcis in fundo: l’ingresso in campo di Florenzi. Ieri Pioli l’ha inserito al posto di Salamaekers, dunque conferendogli il ruolo di esterno alto. La duttilità del nuovo acquisto, capace di svolgere sia un ruolo offensivo che difensivo, potrebbe essere un’ottima ancora di salvezza in periodi d’abbondanza d’infortunati, cosa successa lo scorso anno più volte.

Per ora il Milan c’è, ma c’è ancora tanto da fare (sul mercato) e da migliorare rispetto la stagione passata (gestione delle partita in casa, preparazione fisica).

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008