La perla a tinte rossonere di Maiorino: Suso

Suso
Condividi la notizia sui social

Questi giorni sono forse un po’ tristi per i tifosi del Milan, anche un filino infuriati sui social per diverse motivazioni. Alcuni esuberi stanno facendo di tutto per non lasciare il Milan e quindi bloccando la dirigenza rossonera per un ultimo colpo in entrata, magari a centrocampo o per l’esterno.

Solo questo? No, qualcuno ha ancora la nausea degli ultimi giorni di mercato degli anni scorsi, infatti i tifosi hanno sempre atteso le ultime ore di mercato per sperare di prendere qualche occasione last minute per migliorare la rosa, per fortuna quest’anno è arrivata la programmazione.

Eppure un gioiello dalla vecchia dirigenza è stato regalato: Suso. Arrivato nell’ironia milanese derivante dal fatto che nell’altra Milano arrivavano Podolski e Shaqiri, mentre i rossoneri chiudevano soltanto Suso come colpo, soltanto… a pensarlo ora non fa ridere, di più. Chi ha chiuso quel colpo? Rocco Maiorino, ex direttore sportivo rossonero, sostituito da Mirabelli. Lo spagnolo è il top player di questo Milan, giocate che ti svoltano la partita, ottime punizione, un tocco e un tiro a giro sempre pronto a far danni, dribbling che fanno fare ”ooooh” a San Siro, mancava un giocatore così.

Il Milan l’ha pagato veramente poco dal Liverpool, nonostante le valutazioni dei quotidiani italiani è un giocatore che non vale meno di trenta milioni di euro. Ora arriverà un rinnovo verso i tre milioni di euro, meritatissimi. A fine carriera i ds sfoggiano le proprie perle sulle collane d’oro, ora l’ex dirigente del Milan forse ne avrà soltanto una a fine carriera, essendo ancora senza squadra, ma bella da morire…

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Pasquale Rosolino, 92 d’annata. Direttore di novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando!
Editor per Visit Naples.