La nuova vita di Suso: cambio di ruolo e un difetto da cancellare

suso

Negli ultimi anni si è discusso più volte dell’importanza di Suso per il Milan, giocatore considerato fondamentale per la squadra rossonera.

Lo spagnolo è sempre stato titolare, almeno sulla carta, nei tridenti di Montella e Gattuso e il suo valore rimarrà tale, o forse sarà destinato ad aumentare, con il cambio in panchina e il conseguente arrivo di Giampaolo in rossonero.

CAMBIO DI RUOLO? NO PROBLEM

Il modulo scelto dall’ex tecnico della Sampdoria non sarà lo stesso proposto dai suoi predecessori ma lo schema che verosimilmente verrà utilizzato durante la stagione corrisponderà al 4-3-1-2. Suso passerà così da esterno a trequartista e il cambio di ruolo non sembra possa rappresentare un problema per il giocatore, già ispirato nelle amichevoli precampionato. Contro il Manchester United lo spagnolo ha disputato un’ottima partita andando anche a segno e, nonostante le sfide d’agosto possono spesso trarre in inganno, Suso non ha tradito le aspettative di Giampaolo, il quale nelle varie dichiarazioni l’ha sempre esaltato lanciando un chiaro messaggio alla dirigenza.

Per le classiche questioni di bilancio Suso fino a qualche settimana fa era inserito nella lista dei sacrificabili, per questioni tecnico-tattiche avrebbe potuto rischiare invece a causa del mancato utilizzo degli esterni nel gioco del nuovo mister ma lo stesso Giampaolo ha già trovato la sua nuova collocazione nel 4-3-1-2.

I VANTAGGI CHE OFFRE SUSO

Suso in questo modo ha l’opportunità di vedere con più frequenza la porta oltre a poter lanciare in porta i compagni, che possono essere sia i due attaccanti che gli eventuali inserimenti di centrocampisti. Un’altra importante caratteristica che Suso possiede e che può trasformarsi in un vantaggio per il Milan riguarda le situazioni da calcio piazzato. Il mancino di Suso sarà un punto di forza in occasione dei calci di punizione, il suo sinistro a giro è letale anche da fermo e per quanto riguarda gli assist potrà fornirli direttamente da corner o nelle battute di punizione da posizione defilata.

IL DIFETTO DA CANCELLARE

Giampaolo dovrà però migliorare il suo rendimento dal punto di vista della continuità, perché Suso difetta nel non essere regolare e alterna ottime prestazioni ad altre meno convincenti. Spesso viene influenzato anche dal rendimento globale della squadra, e Suso è uno dei più osservati proprio perché gli si chiede di fare la differenza soprattutto nei momenti di difficoltà. Se la squadra gira bene, e farla funzionare sarà un compito del tecnico, lo spagnolo avrà di certo più possibilità di spostare gli equilibri e risolvere le partite in qualsiasi momento.

CONCORRENZA, GLI STIMOLI NON MANCANO

Anno scorso, bisogna aggiungere, Suso non ha mai avuto una concorrenza spietata e le alternative non erano all’altezza del numero 8. Quest’anno, visto lo spostamento di posizione, la concorrenza sarà sicuramente maggiore perché alcuni giocatori, tra cui Calhanoglu, garantiscono una duttilità che permette a Giampaolo di collocarli in diversi ruoli, tra cui appunto quello di trequartista. In sintesi, se le prestazioni di Suso dovessero essere inferiori alle aspettative, non mancherebbero le alternative. Una motivazione non da poco per ripagare la fiducia di Giampaolo e tenersi saldo il posto da titolare.

Un posto, quello appunto di trequartista, che lo può esaltare ancora di più grazie a Giampaolo, il quale nel corso della sua carriera è riuscito a valorizzare molti giocatori e tra questa lista è pronto a inserirsi anche Suso. Gli ultimi anni hanno visto un Milan dipendere molto da Suso, se il giocatore era ispirato allora la squadra funzionava, discorso opposto quando lo spagnolo non era in forma. Le parole di Giampaolo sono sempre state a favore di Suso e in ogni intervista ha fatto intendere come desideri puntarci per tutta la stagione. Ruolo cambiato, ora si aspetta la sua esplosione definitiva. Avere l’appoggio del proprio allenatore ancor prima dell’inizio di stagione è importante e stimolante. Ora la palla passa a Suso, e quando la palla arriva al numero 8 ci sono grandi possibilità che ne esca qualcosa di positivo.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008