La Juve Stabia è aritmeticamente in serie B

Il 20 aprile è stato ribattezzato B-day dai tifosi della Juve Stabia: oggi le vespe affrontano la Vibonese per conquistare i tre punti e l’aritmetica promozione in cadetteria.

La prima frazione di gioco diverte il pubblico del Menti e gli spettatori da casa: i ritmi sono alti, le due squadre giocano a viso aperto. Convince di più la Juve Stabia all’inizio del match: i primi 10 minuti sono completamente a tinte gialloblu. Al 10′, Vitiello conquista un calcio di rigore. Lo realizza Daniele Paponi. Esplode il Menti. Lentamente, però, esce fuori la Vibonese con i suoi uomini di più qualità. Al 32′, Branduani complica la vita ai suoi commentendo fallo in area di rigore. L’arbitro fischia fallo. Sulla battuta per la Vibonese Bubas, che spiazza il numero 1 delle vespe. Due minuti dopo, i padroni di casa trovano in goal con Mezavilla ma il guardalinee alza la bandierina. Il risultato è ancora fermo sull’1-1. Al 40′ due sono le occasioni che mettono in seria difficoltà Mengoni: i protagonisti sono Paponi ed Elia, che prende il palo.

E’ l’uomo del destino a siglare il 2-1 a pochi secondi dall’inizio del secondo tempo. Dopo la doppietta con la Sicula, Adriano Mezavilla segna un goal importantissimo. Dal 2011 al 2019, il brasiliano è la costante gialloblu. Le vespe sembrano abbiano imparato la lezione del primo tempo: nonostante il vantaggio, infatti, la Juve Stabia continua a imporre il gioco ed a cercare il terzo goal. Giacomo Calò due volte su punizione tenta la rete. Bravo Mengoni a rimanere attento. L’altro duello interessante che ha caraterizzato il match è stato quello tra Daniele Paponi e il numero 1 della Vibonese. Al 71′ il numero 10 controlla un pallone difficlissimo in area: l’attaccante prova la conclusione al volo, ma viene murato dall’estremo difensore avversario. Caserta si compre con Viola e Vicente: fuori Carlini e Paponi. L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Daniele De Santis fischia la fine del match: LA JUVE STABIA E’ ARITMETICAMENTE IN SERIE B! Le vespe raggiungono la promozione con due giornate d’anticipo. E’ festa al Menti!

IL TABELLINO

Juve Stabia(4-3-3-): Branduani; Vitiello, Troest, Marzorati, Germoni; Calò, Mezavilla(67′ Torromino), Carlini(89′ Viola); Melara(56′ Mastalli), Paponi(89′ Vicente), Elia. A disp: Venditti, Schiavi, Vicente, El Ouazni, Di Roberto, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Mastalli, Torromino, Lionetti. All: Fabio Caserta.

Vibonese(4-3-2-1): Mengoni; Finizio(80′ Donnarumma), Camilleri, Maciucca(80′ Melillo); Collodel(71′ Ciotti), Obodo, Scaccabarozzi(89′ Rezzi); Taurino, Bubas; Allegretti(71′ Tito). A disp: Zaccagno, Franchino, Tito, Malberti, Cani, Ciotti, Rezzi, Donnarumma, Melillo, Raso, Altobello, Filogamo. All: Nevio Orlandi.

Marcatori: Paponi(Js), Bubas(Vi)

Ammoniti: Marzorati(Js), Silvestri(Vi), Taurino.

Espulsi: nessuno.

Top 90esimo: La squadra. Le vespe. Tutti sul podio dei migliori.

Flop 90esimo: Poco può la Vibonese quest’oggi con una Juve Stabia spinta da 8 mila persone.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008