90esimo #JuveStabiaRende, Calò: “Lo scorso anno mi è servito tanto, ora gioco con tranquillità e fiducia”

Allo stadio Romeo Menti è andato in scena il match tra Juve Stabia e Rende(2-1), che ha visto le vespe conquistare in tre punti. Noi di Novantesimo, presenti in sala stampa, vi riportiamo le dichiarazioni rilasciate dal centrocampista Giacomo Calò. 

Il tuo gol?
E’ uno schema che proviamo spesso in allenamento, abbiamo provato anche stamattina. Ho visto che il portiere nei primi tre è andato sul primo pallo ed allora ho detto ”la metto sul secondo, o ci va qualcuno o va dentro da sola” ed è entrata.

Cosa hai pensato quando è entrato quel pallone e poi la bolgia attorno? Cosa ti è venuto in mente in quel momento?
Ero felicissimo perché è il primo gol che faccio qua, comunque in un momento difficile della partita dove loro erano un po’ in difficoltà e non sono mai stati pericolosi però serviva questa vittoria anche per guardare alle altre partite con tanta fiducia,

Senti tanta fiducia da parte del mister? Si vede che in campo rispetto allo scorso anno sei molto più sicuro di te, il mister crede tantissimo in te ed ha più volte detto che sei un giocatore prezioso in questa squadra.
Sicuramente e poi giocando spesso e con continuità prendi le giocate che magari non ti venivano lo scorso anno però quest’anno sono tranquillo e sereno perchè con la fiducia del mister e dei compagni veramente sono contento.

Un titolo per il tuo gol? Un gol alla…
Eh, non lo so (ndr. ride e dalla sala si sente ”Palanca”)

Quanto è stato importante il periodo di apprendistato dell’anno scorso? Il mister ti ha gestito e quest’anno ha detto che già da subito eri uno sul quale puntava.
Lo scorso anno mi è servito tanto anche perché quando puoi entrare devi sempre farti trovar pronto ed allenarti al massimo perché se ti alleni male vai in panchina. Noi siamo una squadra molto organizzata, sempre due o tre per ruolo quindi ti devi allenare sempre al massimo e farti trovar pronto; io queste partite le sto facendo con tranquillità e tanta fiducia. 

CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.