Intervistato dai media, il dirigente della Juventus, Pavel Nedved, ha parlato delle sue sensazioni sulla finale di Champions League:

“Abbiamo dei buoni precedenti con il Real, speriamo di continuare così, ma non dimentichiamo che loro hanno già vinto 11 volte in 14 finali, e questi sono numeri pazzeschi. Sono la migliore squadra del mondo. Sarà una partita equilibrata e molto difficile, una celebrazione del calcio. Per me sarà come al solito, faticosissimo. Sono onesto: a volte dopo le partite mi sento male. Mia moglie mi dice che un giorno mi verrà un infarto, ma cosa ci posso fare? Soffro troppo a stare a guardare senza partecipare. Nell’intervallo cammino in tondo senza fermarmi. Una volta ho persino ribaltato un tavolino. Alla fine delle partite sono esausto come se le avessi giocate”.

Sull’atteggiamento della squadra: “La squadra è calma, concentrata e non sente grandi pressioni. Ma nello stesso tempo credo che dovremo gestire eccitazione ed tensione“.

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008