La Juventus si aggiudica il derby torinese con un roboante 4-0, frutto di una doppietta di Dybala, che apre e chiude le marcature, con i gol di Pjanic e Alex Sandro. Torino in 10 per tre quarti del match a causa dell’espulsione di Baselli per doppio giallo. I bianconeri raggiungono il Napoli in testa alla classifica a punteggio pieno.

Al 5′ Lyanco sbaglia un retropassaggio e rischia di battere Sirigu; un minuto dopo Cuadrado entra in area dopo una grande azione, salta Lyanco e calcia alto di poco. Al 9′ Ljajic calcia fuori di poco dal limite, intanto Baselli viene ammonito per fallo su Dybala. Proprio l’argentino sblocca il match al 16′: favorito dagli errori di Baselli e Rincon, la Joya buca centralmente e batte il portiere con un pregevole rasoterra. Al 24′ Baselli subisce la seconda ammonizione per un fallo scomposto su Pjanic e lascia i suoi in dieci a metà primo tempo. Al 29′ Lyanco salva du Cuadrado, cercando di riscattarsi dopo un avvio poco brillante. Al 40′ arriva il raddoppio che, di fatto, chiude la partita: Pjanic viene servito dalla destra da Cuadrado, si prende il tempo di prendere la mira e battere Sirigu all’angolino, 2-0. Dopo 2 minuti di recupero le squadre vanno negli spogliatoi su uno 2-0 che sa di sentenza, col Torino in inferiorità numerica.

DybalaAlex Sandro spaventa i granata al 48′ con una conclusione da fuori; il Toro prova timidamente a risollevare le sorti della gara, ma Alex Sandro dà il colpo di grazia al 57′, con un colpo di testa su corner di Pjanic, col quale infila sul primo palo. Al 65′ Bernardeschi, da poco entrato per Cuadrado, impegna Sirigu coi pugni, poco dopo il portiere sardo salva miracolosamente su Benatia, che sfrutta un’indecisione di Lyanco per deviare a botta sicura su cross di Douglas Costa. Al 71′ Mandzukic scuote il palo con una volée, 6 minuti dopo si ripete, trovando la risposta del portiere granata. Spazio per Higuain nel finale, che rileva proprio il croato. Ultimi minuti di controllo per i bianconeri, c’è tempo per un grande intervento di Sirigu che salva su Costa, a colpo sicuro, negandogli il primo gol in Serie A, e soprattutto per il 4-0 di Dybala, che al 91′ firma il poker con un tocco sotto viziato da sospetto fuorigioco, ma a questo punto sono sottigliezze.
Dopo 3 minuti di recupero la Juve raggiunge il Napoli, vittorioso a Ferrara questo pomeriggio, in testa alla classifica.

JUVENTUS – TORINO 4-0 (2-0)

Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6.5, Benatia 6, Chiellini 6, Alex Sandro 7; Pjanic 7.5, Matuidi 6 (72′ Bentancur 6); Cuadrado 6.5 (62′ Bernardeschi 6), Dybala 7, D. Costa 6.5; Mandzukic 6.5 (80′ Higuain sv). All.: Allegri 6.5

Torino (4-2-3-1): Sirigu 6.5; De Silvestri 5.5, N’Koulou 5.5, Lyanco 4.5, Ansaldi 5; Rincon 5 (75′ Gustafsson sv), Baselli 3.5; I. Falque 6 (30′ Acquah 5.5), Ljajic 5.5, Niang 5 (71′ Boyé 5.5); Belotti 5.5. All.: Mihajlovic 6

ARBITRO: Piero Giacomelli (Trieste)

MARCATORI: 16′ Dybala (J), 40′ Pjanic (J), 57′ A. Sandro (J), 91′ Dybala (J)

AMMONITI: Baselli (T), Ljajic (T), Benatia (J), Acquah (T)

ESPULSI: Baselli al 24′ (doppia ammonizione)

NOTE: Recupero 2′ pt, 3′ st

TOP 90ESIMO – Pjanic: segna il gol del raddoppio e serve due assist. Dybala continua a stupire, ma è lui l’uomo-partita del derby della Mole.

FLOP 90ESIMO – Baselli: salva Lyanco dal titolo di peggiore con un’espulsione indecente a metà primo tempo, sicuramente evitabile.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008