#JuventusSampdoria – Allegri a Sky: “I ragazzi sono stati lucidi, Douglas ha spaccato il match”

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky al termine della sfida vinta contro la Sampdoria:

Cosa pensa di Inzaghi e Di Francesco?

“Direi che stanno facendo ottime cose. Sono due allenatori giovani, hanno una grande carriera davanti. Di Francesco ha fatto un risultato straordinario, Inzaghi ha già vinto la Supercoppa ed è in lotta per la Champions League”.

Come analizza la partita?

“Per quanto riguarda la lucidità i ragazzi sono stati molto bravi. Non era semplice, contro una squadra che palleggia come la Sampdoria. Ad un mese dalla fine stagione non possiamo pensare di giocare come facevamo ad inizio stagione. Pjanic è uscito per una contrattura e Douglas Costa ha spaccato il match”.

Perché lo ha lasciato in panchina?

“Avevamo deciso così perché sia lui che Higuain sarebbero potuti essere decisivi nel finale di partita. Il primo cambio lo ha praticamente deciso Pjanic, Gonzalo è rimasto in panchina e si è riposato. Ho bisogno di lui in questo finale”.

Questo margine la rende tranquillo?

“Tranquillo no, bisogna vincere mercoledì a Crotone. Il campionato è lungo, abbiamo ancora Roma e Inter, bisogna affrontare ancora diverse partite. Questo è un gruppo di ragazzi straordinario, il settimo scudetto sarebbe una cosa irripetibile”.

Era difficile ripartire dopo Madrid?

“Madrid è stato un episodio delicato più per i ragazzi che per me. Per due giorni ci siamo sfogati a Vinovo, da sabato la squadra ha rimesso la testa sul campo. Purtroppo è successo, non si può cambiare. Quello che hanno capito è che bisognava stare attenti sul allo laterale. Questo ci servirà per il mese finale. Abbiamo visto l’errore. Le cose viste sono le migliori. Sono fortunato ad allenarli, sono contento. Oggi però ho avuto un giramento di scatole, quando i ragazzi sono stati applauditi. Mi gira le scatole essere applaudito così e uscire in quel modo”.

Per quanto vuole allenarli?

“Voglio allenarli per tanto, ieri sono state travisate alcune mie dichiarazioni. Come ogni anno ci incontriamo con la società. Se non vinci lo scudetto o la coppa Italia, la società ci pensa, bisogna vedere cosa decideranno. L’allenatore è valutato per i risultati complessivi. Io con la società sono in piena sintonia, abbiamo un bel rapporto sia umano che professionale. Il lavoro che sta facendo la Juventus è straordinario”.

Sarri ha lasciato Milik in panchina e ha pareggiato, tu Higuain e hai vinto. Per queste scelte bisogna lasciarsi trasportare?

“Ho scelto così perché avevo bisogno di Higuain nel finale. Abbiamo tante partite, dovrà risultare decisivo per il finale come Douglas e Mandzukic. Non so cosa può pensare Sarri. Ora Mandzukic è più importante davanti che sull’esterno del campo”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.