#JuventusSampdoria – Allegri a PS: “Oggi serviva partita attenta ed intelligente, vincere era difficile”

Allegri

Vittoria importante della Juventus sulla Sampdoria, con i bianconeri che, imponendosi per 3-0 sui blucerchiati, hanno allungato a +6 sul Napoli.

Il tecnico della Vecchia Signora, Massimiliano Allegri, ha analizzato i temi proposti dalla gara dell’Allianz Stadium ai microfoni di Premium Sport:

Douglas Costa?

“C’è da ringraziare Pjanic che si è fatto male così ho fatto il cambio (sorride, ndr). Lui ed Higuain erano i due cambi per modificare la partita in corso. Centralmente difficilmente riuscivamo a passare: dovevamo per forza allargarci su Cuadrado e Douglas Costa. Vincere dopo la Champions è sempre difficile, soprattutto dopo tante energie fisiche e mentali spese. Oggi bisognava giocare una partita attenta e intelligente. I ragazzi sono stati bravi.”

Pjanic?

“Un indurimento alla coscia. Lui ora è diventato bravo a giocare più basso, sulle palle sporche.”

Howedes?

“Ha avuto un’annata nefasta e metterlo dentro in certi momenti non era semplice. Oggi era la partita giusta: Lichtsteiner aveva giocato molto a Madrid e dovevo farlo rifiatare. Purtroppo non l’abbiamo avuto per tutto l’anno ma è un giocatore intelligente.”

Scudetto?

“Il Napoli sta facendo un grande campionato. Finché non ce lo consegna la matematica non abbiamo vinto. Ora abbiamo una partita contro il Crotone e poi lo scontro diretto: saranno due partite decisive.”

Rinnovo?

“Come ogni anno a marzo-aprile ci troviamo per organizzare il futuro. Siamo sempre stati in sintonia e lo siamo ancora. Quando finisce la stagione io vado al mare, non penso al mercato. Vado tranquillo in vacanza che la Juve ha sempre lavorato bene. Ora c’è ben altro cui pensare”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.